mercoledì 16 gennaio 2019

La nuova piazzetta del Giglio a Firenze

Nel cuore di Firenze rinasce la storica piazzetta grazie a un intervento di restauro urbano e diventa meta preferita dei fiorentini che sono alla ricerca di nuove prospettive artistiche, lontano dal trambusto
Barbara Palla
Piazzetta del Giglio

Nascosta tra via del Corso e via delle Oche, proprio nel cuore del centro di Firenze, c’è la piazzetta del Giglio a lungo dimenticata ma rinata grazie ad un intervento innovativo e partecipativo di restauro urbano.

L’iniziativa è stata portata avanti dai volontari della Fondazione Gli Angeli del Bello, creata nel 2010, dall’azienda di raccolta dei rifiuti, oggi Alia, e dall’Associazione Partners Palazzo Strozzi, per salvaguardare la bellezza di Firenze.

Gli Angeli del Bello si occupano quotidianamente di cancellare le scritte inappropriate sui muri, arrivando ad includere qualche volta le opere degli street artist fiorentini. Con l’accordo dei dipendenti del Comune inoltre, si occupano anche di sistemare le aree verdi e le piazze tralasciate della città. Seguendo l’esempio virtuoso del restauro della piazzetta dei Tre Re, gli Angeli del Bello hanno replicato l’intervento in piazzetta del Giglio.

Piazzetta del Giglio Firenze, bassorilievo

Il "restyling" della piazzetta del Giglio

Per ben due mesi, dopo anni di noncuranza, hanno rinfrescato l’intonaco degli edifici, riverniciato i cancelli, pulito i vetri delle finestre e dei tabernacoli e, infine, lucidato i due bassorilievi del Presidente americano John F. Kennedy e di Papa Giovanni XXIII (apposti durante un precedente tentativo di restauro avvenuto negli anni ‘60), di quella che era anticamente conosciuta come “Cella del Fico” per la presenza di un’antica mescita contraddistinta proprio dal frutto.

La piazza si è così trasformata in un giardinetto urbano e per tutto il mese di maggio è stata protagonista di numerosi eventi, è perfino diventando inoltre la sede temporanea di una galleria d’arte all’aria aperta realizzata dall’architetto Giulia Fanigliulo. Rinasce così un angolo unico e intimo, lontano dal trambusto, dedicato ai fiorentini che sono sempre alla ricerca di nuove prospettive urbane e artistiche.

12 luglio 2018
articoli correlati

Torrino Santa Rosa, al via il recupero

Il restauro del Torrino storico e la realizzazione di una nuova sala polivalente per le attività di socializzazione degli anziani. Presentato il progetto di restyling del Torrino Santa Rosa. Ora la valutazione ambientale

Ponti di Firenze sorvegliati speciali

Dopo la tragedia di Genova, si fa il punto anche a Firenze sullo stato di salute dei ponti, dei viadotti e dei cavalcavia

Il futuro dell’ex teatro comunale di Firenze

Addio al palcoscenico principale e al ridotto, una gran parte degli edifici esistenti andranno giù, al loro posto appartamenti di lusso e un isolato messo a nuovo
quartieri di firenze
Primo piano

Ordinanza piazza vivibili, a Firenze i controlli continueranno

Il bilancio delle ordinanze per il controllo delle piazze e contro il ''panino selvaggio'' in via de’ Neri. Intanto arrivano risultati dalla squadra anti-droga della polizia municipale
news
Focus
Agenda
Arte & moda
Dalla città
Focus

Firenze dice ''No'' alle slot machine, il Tar conferma

Il Tar dà ragione al Comune di Firenze e respinge il ricorso contro l'ordinanza anti-slot. Sale chiuse alle 18 e macchinette spente nei bar e nei locali dalle 13 alle 19. Nardella: ''Siamo dalla parte della salute pubblica''

A Firenze la control room del traffico metropolitano

Fusione per le due società pubbliche Silfi e Linea Comune: nasce uno dei poli smart d’Italia per  il monitoraggio della viabilità, l'illuminazione pubblica, i servizi online e l’innovazione

Saldi invernali 2019 a Firenze: quando, dove e come

CSaldi invernali 2019 a Firenzeon i primi giorni di gennaio iniziano i saldi invernali a Firenze: i consigli per non farsi sfuggire i migliori sconti, dai negozi del centro fino agli outlet. La nostra guida ai ribassi di fine stagione

multimedia

Foto Video
↑ inizio pagina