martedì 13 novembre 2018

La nuova piazzetta del Giglio a Firenze

Nel cuore di Firenze rinasce la storica piazzetta grazie a un intervento di restauro urbano e diventa meta preferita dei fiorentini che sono alla ricerca di nuove prospettive artistiche, lontano dal trambusto
Barbara Palla
Piazzetta del Giglio

Nascosta tra via del Corso e via delle Oche, proprio nel cuore del centro di Firenze, c’è la piazzetta del Giglio a lungo dimenticata ma rinata grazie ad un intervento innovativo e partecipativo di restauro urbano.

L’iniziativa è stata portata avanti dai volontari della Fondazione Gli Angeli del Bello, creata nel 2010, dall’azienda di raccolta dei rifiuti, oggi Alia, e dall’Associazione Partners Palazzo Strozzi, per salvaguardare la bellezza di Firenze.

Gli Angeli del Bello si occupano quotidianamente di cancellare le scritte inappropriate sui muri, arrivando ad includere qualche volta le opere degli street artist fiorentini. Con l’accordo dei dipendenti del Comune inoltre, si occupano anche di sistemare le aree verdi e le piazze tralasciate della città. Seguendo l’esempio virtuoso del restauro della piazzetta dei Tre Re, gli Angeli del Bello hanno replicato l’intervento in piazzetta del Giglio.

Piazzetta del Giglio Firenze, bassorilievo

Il "restyling" della piazzetta del Giglio

Per ben due mesi, dopo anni di noncuranza, hanno rinfrescato l’intonaco degli edifici, riverniciato i cancelli, pulito i vetri delle finestre e dei tabernacoli e, infine, lucidato i due bassorilievi del Presidente americano John F. Kennedy e di Papa Giovanni XXIII (apposti durante un precedente tentativo di restauro avvenuto negli anni ‘60), di quella che era anticamente conosciuta come “Cella del Fico” per la presenza di un’antica mescita contraddistinta proprio dal frutto.

La piazza si è così trasformata in un giardinetto urbano e per tutto il mese di maggio è stata protagonista di numerosi eventi, è perfino diventando inoltre la sede temporanea di una galleria d’arte all’aria aperta realizzata dall’architetto Giulia Fanigliulo. Rinasce così un angolo unico e intimo, lontano dal trambusto, dedicato ai fiorentini che sono sempre alla ricerca di nuove prospettive urbane e artistiche.

12 luglio 2018
articoli correlati

Sant'Orsola, via ai lavori. Partito il recupero dell'ex convento foto

Un intervento da 4,5 milioni per recuperare il complesso dell'ex convento abbandonato da 40 anni. Nuove coperture e facciate entro il 2019. Lavori al via oggi, presentati dal sindaco Dario Nardella che promette: "Nessuna speculazione"

Cosa non sapete su Sorgane (che compie 60 anni) foto

Doveva essere grande il triplo e avere anche il 'gemello' del piazzale Michelangelo. 60 anni fa nasceva il quartiere popolare di Sorgane. Storia e curiosità di questo rione a sud di Firenze

Sorgane compie 60 anni, una giornata per ''scoprirla''

La Fondazione Architetti Firenze dedica una giornata al progetto architettonico di Leonardo Savioli e Leonardo Ricci
quartieri di firenze
Primo piano

Smashing Pumpkins a Firenze Rocks 2019, nuovo nome in programma

Annunciati i nuovi headliner che si aggiungono alla prima data del festival. Firenze è l'unica data italiana del tour 2019 degli Smashing Pumpkins. La vendita dei biglietti per il concerto è già partita
news
Focus
Agenda
Marker
Arte
Focus

Il codice Leicester di Leonardo da Vinci in mostra agli Uffizi

Un celebre ''codice da Vinci'' arriva a Firenze per un’esposizione-evento: il manoscritto di Leonardo da Vinci è il protagonista di una grande mostra nell'aula Magliabechiana

Banksy a Firenze, graffiti in mostra a Palazzo Medici Riccardi

A Firenze arrivano le opere di Banksy, il padre della street art contemporanea: “Banksy. This is not a photo opportunity” è la mostra in programma a Palazzo Medici Riccardi dal 19 ottobre al 24 febbraio. 

multimedia

Foto Video
↑ inizio pagina