lunedì 24 settembre 2018

Come sarà la nuova uscita delle Cappelle Medicee

Il progetto vincitore del concorso internazionale: nasce una nuova piazzetta e i servizi per i visitatori vanno sotto terra
Redazione
Cappelle medicee nuova uscita progetto

Una nuova piazzetta lato Canto dei Nelli con una maxi panchina in pietra e una scalinata che dai nuovi locali del museo, ricavati sotto il livello del suolo vicino alle cripte, porterà i visitatori fino alla superficie. È questo il progetto per la nuova uscita delle Cappelle Medicee di Firenze, che ha vinto il concorso internazionale lanciato per ridisegnare  la parte finale del percorso di visita.

Il progetto vincitore

Il masterplan è firmato dallo studio architettura Zermani e associati di Parma, che ha studiato l’utilizzo della pietra forte di tradizione fiorentina nella realizzazione dei nuovi manufatti, per integrarsi con le architetture delle cappelle. Negli spazi interrati troveranno casa nuovi servizi e il bookshop, mentre in superficie nascerà un nuovo spazio pubblico. In totale gli interventi di restyling costeranno mezzo milione di euro.

Il concorso è stato lanciato lo scorso novembre dalla direzione dei Musei del Bargello, d’intesa con la Soprintendenza archeologia, belle arti e paesaggio per la città metropolitana di Firenze e le province di Pistoia e Prato, in collaborazione con l'Ordine degli Architetti di Firenze e la Fondazione Architetti Firenze. In tutto sono 118 i progetti qualificati, che hanno partecipato al concorso, valutati da una commissione tecnica.

Guarda i rendering del progetto per la nuova uscita del museo delle Cappelle Medicee

“I progetti selezionati presentano, in alcuni casi, soluzioni particolarmente appropriate ad un contesto monumentale di tale importanza e ad un luogo urbanisticamente così significativo”, spiega Paola D’Agostino, direttrice dei Musei del Bargello. Per Andrea Pessina soprintendente delle Belle Arti di Firenze, Pistoia e Prato “le soluzioni individuate hanno saputo rispondere a quella che era una vera e propria sfida: elaborare una soluzione progettuale moderna e, allo stesso tempo, compatibile con il delicato contesto architettonico e urbanistico nel quale dici troviamo”.

Oltre al vincitore, che riceverà un premio di 17mila euro, gli esperti hanno premiato altre quattro idee progettuali e segnalato altre dieci soluzioni. La cerimonia ufficiale di premiazione si terrà il 17 settembre 2018. “Hanno partecipato grandi studi e giovani professionisti - dice Silvia Moretti, presidente della Fondazione Architetti Firenze - ciò ribadisce ancora una volta il grande valore di uno strumento come il concorso, che premia il progetto e non il progettista e che quindi mette le idee al centro, rendendole protagoniste. Adesso - conclude - il nostro auspicio è che il progetto vincitore venga portato a termine dimostrando così come il concorso sia e possa rappresentare un valore aggiunto per la realtà fiorentina e italiana tutta”.

12 luglio 2018
articoli correlati

Il Castello del Brunelleschi è in vendita

Progettato dal padre della Cupola del Duomo di Firenze, il Castello di Oliveto a Castelfiorentino è in cerca di un nuovo padrone di casa. E in vendita c'è anche un intero borgo

Enigma al museo, il ritorno di Mysterion

Visite nei musei, ma in modo diverso: squadre che si fronteggiano e un’enigma ambientato in tempi antichi

Open Day all’Istituto degli Innocenti

Due itinerari di visita gratuiti  per famiglie alla scoperta del mondo delle balie e dell’accoglienza 
quartieri di firenze
Primo piano

Bus, pullman e treno: cambiano le tariffe Pegaso

In arrivo ritocchi per gli abbonamenti intermodali Pegaso, per chi usa più mezzi pubblici in maniera combinata. Previsto anche un rimborso per chi ha comprato quelli annuali negli ultimi mesi
news
Focus
Agenda
Area metropolitana
Sui banchi
Focus

Un'altra hit dopo il tormentone della ''Fi-pi-li song''? video

Mai pensato di cantare la coda in superstrada? È stata l'idea del trio scandiccese che quest'estate ha impazzato su Youtube e in radio e ha in serbo altre sorprese per l'inverno  

Scuola, novità per gli studenti scandiccesi

Questo mese ha portato con sé tante novità a scuola a Scandicci, tra lavori di adeguamento, riqualificazione e ampliamento delle strutture, nuovi corsi scolastici e applicazioni per smartphone

Bistecca alla fiorentina patrimonio Unesco?

Da Firenze arriva la proposta di includere la celebre ‘fiorentina’ nell’elenco dei patrimoni mondiali dell’umanità

multimedia

Foto Video
↑ inizio pagina