venerdì 22 febbraio 2019

Tutto quello che puoi assicurare

Voglio una vita assicurata: dalle gite in pedalò alle ''punture da amo da pesca'' fino ai danni da sport estremi, tutto sulle assicurazioni, croce e delizia dei cittadini
Tiziana Alma Scalisi
Cosa si può assicurare

Quando si parla di assicurazioni il primo pensiero vola alle spesso salate rate da pagare della RCA auto, ma chi non ha tirato un sospiro di sollievo almeno una volta nella vita quando, a seguito di un sinistro, la cara-odiata assicurazione ci è venuta incontro?

Odi et amo dicevano gli antichi. Forse però non tutti sanno che… molto è cambiato in questi ultimi anni. La svolta intanto ha una data precisa: correva l’anno 2009 quando nasce il Regolamento ISVAP n. 29 del 16 marzo 2009. La prima grande svolta è data dall’approccio di fondo alla normativa: al centro infatti una vera e propria tutela per l’utente, le assicurazioni tentano così di svincolarsi dalla fanghiglia del Far West.

Il regolamento delle assicurazioni

L’obiettivo è quello di instaurare un rapporto di fiducia continuativo e duraturo col cliente. Il nuovo regolamento ha imposto agli intermediari di sottostare a regole ben precise, tra cui l’obbligo della consulenza e dell’informazione, soprattutto adesso che le compagnie online ne hanno stravolto l’approccio con tariffe molto concorrenziali. Eppure avvicinarsi alle assicurazioni dovrebbe essere quasi come andare dal dottore: si può assicurare davvero tutto e il rapporto di fiducia dovrebbe essere totale.

Quindi la domanda è: volete essere cicala o formica? La responsabilità civile è materia molto complessa, quasi roba da scienziati, ma non c’è bisogno di avere il fondoschiena di Jennifer Lopez per accendere una qualsiasi assicurazione: dalla vacanza al riposo, all’attrezzatura sportiva tutto è assicurabile.

Cosa si può assicurare?

Navigando nel web ci si imbatte in una giungla di idee, e che offre anche un simpatico spaccato della
nostra Bella Italia: si assicurano le gite sui pedalò, quelle sulla banana gonfiabile, esiste una polizza che tutela da danni procurati a se stessi o ad altri durante i giochi in spiaggia – racchettoni e tamburelli inclusi – (bastano 15 euro al giorno), la lista comprende il golf, il ciclismo e la partitella a tennis. Ma esiste un’assicurazione anche per chi, dedicandosi alla pesca sul fiume, si dovesse infilzare un dito infilando l’amo. Le tariffe possono variare dai 15 ai 280 euro, mentre quelle su basi annuali vanno dai 170 fino ai 280 euro (fonte Quifinanza.it). 

Cosa si può assicurare: assicurazione sport, viaggi, gite

Le assicurazioni sportive, anche "estreme"

Obbligatoria dal 2010 per tutti i tesserati delle società sportive - dal calcio, allo sci a tutti gli sport praticati a livello agonistico - la polizza infortuni paga i danni e le lesioni anche in fase di allenamento, ad esclusione delle gare che dovrebbero essere coperte da una polizza ad hoc di pertinenza della società organizzatrice. Nello sport il limite di età arriva ai 75 anni.

Ma si possono assicurare inoltre il bungee jumping, il parapendio, il wingsuit, il volo a vela, il rafting, lo snowkiting, il sandboarding ma la lista è davvero infinita. In questi casi la polizza copre oltre agli infortuni, anche eventuali costi sostenuti per la ricerca dell’assicurato disperso e anche quelli relativi al salvataggio, incluso l’uso mezzi speciali come ad esempio l’elisoccorso o le slitte. La polizza copre anche gli eventuali danni all’attrezzatura o – nel caso dello sci estivo – anche l’eventuale trasferimento verso un luogo alternativo se non ci fosse neve all’arrivo.

Danni causati da bambini

La responsabilità civile del capo famiglia non è obbligatoria, ma non è inusuale incappare in problemi soprattutto per chi ha figli piccoli, quindi stipulare una polizza che copra eventuali danni causati dai pargoletti vivaci, potrebbe essere una buona idea. Dovrebbe essere coperto da assicurazione anche chi va in bicicletta.

Viaggio assicurato

Possono comprendere: spese mediche illimitate, assistenza 24h e rimpatrio inclusi, interprete telefonico, copertura bagaglio, annullamento del viaggio, spese legali. Dai viaggi per i gruppi, a quelli per le famiglie, dagli stage ai viaggi studio o a quelli di lavoro, dalle vacanze con mete esotiche alle vacanze sulla neve.

30 settembre 2018
articoli correlati

Abuso di alcol, cosa prevede l'ordinanza del Comune di Firenze

Per limitare abuso di alcol e vendita selvaggia di alcolici il sindaco Nardella ha confermato l’ordinanza che prevede divieti durante la notte e riduce l'orario di apertura dei mini-market

Lungarno, tempi più lunghi foto

Completati tre quarti dei lavori di messa in sicurezza del tratto interessato dal cedimento a maggio, ma per opere di ''finitura'' bisognerà ancora attendere

Lui tenta di truffarla, lei gli ''tira il pacco''

È stata una 81enne a far acciuffare un truffatore seriale di anziani. Non è caduta nella trappola della falsa consegna di un pacco e ha avvertito la polizia
quartieri di firenze
Primo piano

Linea 3.2 della tramvia, il percorso e i ''nodi'' progetto

Si riaccendono i riflettori sulla linea 3.2 della tramvia, l’estensione della rete che porterà fino a Firenze sud e Bagno a Ripoli. Ecco il percorso previsto dal progetto, le fermate e i rendering
news
Focus
Agenda
Attualità
Dalla città
Focus

Corridoio Vasariano, la riapertura alle visite nel 2021 video

Presentato il progetto per i lavori al percorso ideato da Vasari e lungo oltre 700 metri. 5 cose da sapere: dal nuovo allestimento ai biglietti fino all'accesso per i disabili

Parcheggio scambiatore in viale Guidoni, quanto costa la sosta?

Dove si trova di preciso il parcheggio scambiatore di viale Guidoni e quali saranno le tariffe per lasciare la macchina e salire sulla linea 2 della tramvia

Linea 2 della tramvia, qual è il percorso e dove sono le fermate video

Finiti i lavori si avvicina l’inaugurazione della linea 2 della tramvia. Ecco la mappa del nuovo tracciato e di tutte le fermate per non farsi trovare impreparati quando partirà la T2

multimedia

Foto Video
↑ inizio pagina