martedì 11 dicembre 2018

Adotta un’aiuola di Firenze

Il Comune cerca sponsor per far rivivere 16 aree verdi della città, in tutti e 5 i quartieri fiorentini
Redazione
Adotta aiuola Firenze

Oggi sono affogate dal traffico, domani potranno “sbocciare” grazie all’aiuto di sponsor. Sedici aiuole di Firenze sono in cerca di un “benefattore” per essere rimesse a nuovo: ci sono ad esempio i piccoli praticelli davanti alla stazione Leopolda, la rotonda di via Aretina e quella di piazza Gaddi, ma anche l’isola spartitraffico in largo Brambilla a Careggi.

Il Comune di Firenze ha lanciato un bando che scadrà il prossimo 31 ottobre destinato ai privati che potranno sponsorizzare i vari restyling donando denaro, ma anche progetti di recupero oppure occupandosi direttamente dei lavori.

Adotta un'aiuola

“Vogliamo far vivere e rendere belle e decorose aiuole, aree verdi e spartitraffico che danno il benvenuto a Firenze a migliaia di cittadini e pendolari ogni giorno e che rischiano di essere un po’ trascurate – ha detto l’assessore all'Ambiente del Comune di Firenze Alessia Bettini -. Questo avviso pubblico per la ricerca di sponsorizzazioni è uno strumento che si è già rivelato utile per riqualificare, a costo zero per il Comune, porzioni della città importanti grazie a una collaborazione virtuosa tra pubblico e privato”.

La lista delle aiuole da adottare

Ecco l'elenco dettagliato dei luoghi individuati dal Comune, anche se i privati potranno proporre altre aree: nel Quartiere 1 le aiuole davanti il monumento Porta al Prato e quelle, in viale Fratelli Rosselli, di fronte alla Stazione Leopolda; nel Quartiere 2 la rotatoria in via Aretina nuova e le isole spartitraffico all’incorcio del Gignoro; nel Quartiere 3 le aiuole spartitraffico allo svincolo viadotto Varlungo/viale Europa e la rotatoria di via Senese, al Galluzzo; nel Quartiere 4 la rotatoria in piazza Gaddi; nel Quartiere 5, infine, le isole spartitraffico all'aeroporto, di via Panciatichi/piazza Mattei, via Ponte di Mezzo/via Dei, le aiuole delle rotatorie in via del Romito/via Cosseria, via Alderotti/largo Brambilla, viale XI agosto/via Luder e di via Panciatichi/via Magellano e l'isola spartitraffico della tramvia di largo Brambilla.

12 ottobre 2018
articoli correlati

L'erba "buona" è arrivata in città

Fioriscono in città tanti punti vendita di cannabis light, l'erba "buona" che non si presta solo al consumo "ricreativo" ma anche alla bioedilizia, ai cosmetici, ai tessuti e ai prodotti alimentari

In bici sul Bisenzio sulle orme di Bartali

Gli itinerari in mezzo al verde per conoscere la Val di Bisenzio su due ruote tra sentieri, piste ciclabili, dimore storiche e panorami mozzafiato

Il tulipano bio nasce a Scandicci

Parte dal comune alle porte di Firenze lo studio per far crescere la prima coltivazione biologica di tulipani. Dopo i primi semi gettati durante l’iniziativa ''Wander and Pick'' sono in vista novità
quartieri di firenze
Primo piano

Lavori per il nuovo mercato delle pulci in piazza Annigoni

Dopo l’addio ai Ciompi, Firenze avrà un nuovo mercato coperto dell’antiquariato in piazza Annigoni. Al via i cantieri, mentre arriva un logo ideato da una studentessa del liceo artistico
news
Focus
Agenda
Attualità
Dalla città
Focus

Una cittadella dell'ortofrutta: ecco il nuovo mercato di Firenze foto

Orti didattici, laboratori e il Mercato delle opportunità: presentato il progetto per il nuovo mercato ortofrutticolo nell'area di Castello. Le immagini

Dodici giorni davanti al pubblico: nuova "re-performance" di Marina Abramovic

Vivere in isolamento e digiuno all'interno della mostra, senza pareti e sempre visibile ai visitatori. La performer Tiina Pauliina Lehtimäki esegue dal vivo "The House with the Ocean View" di Marina Abramovic fino al 16 dicembre

Piazza dell’Isolotto, il progetto per cambiarla foto

Presentato il piano per rifare il look all’agorà dell’Isolotto: spazio a pedoni e bici, una pensilina più grande per mercato ed eventi, un’area giochi e un fontanello di acqua potabile di alta qualità

multimedia

Foto Video
↑ inizio pagina