domenica 16 dicembre 2018

Starbucks arriva a Firenze. Apertura possibile già nel 2019

Stavolta è ufficiale: il colosso americano aprirà una caffetteria a Firenze. Dopo Milano, pronto lo sbarco a Roma. E il prossimo anno 15 aperture nel centro-nord Italia. Lo annuncia il managing director Roberto Masi in un'intervista a Il Sole 24 Ore
Redazione
Starbucks arriva a Firenze. Apertura già nel 2019? Annunciate 15 nuove caffetterie nel centro-nord Italia

Starbucks aprirà un suo negozio a Firenze. Dopo le tante fake news che si sono rincorse negli anni, stavolta l’ufficialità arriva direttamente da Roberto Masi, managing director del brand per l’Italia, che in un’intervista a Il Sole 24 Ore annuncia i piani per il 2019 del colosso della caffetteria: 15 aperture nelle città del centro-nord, compreso il capoluogo toscano.

LE NUOVE APERTURE DI STARBUCKS IN ITALIA

Parlando dei piani di espansione per il prossimo anno, Masi rivela: “Ci concentreremo sulle medie città del Centro e Nord Italia: Firenze, Bologna Venezia, Padova, Verona e Torino”.

STARBUCKS A FIRENZE, COME SARÀ?

Di più, al momento, non è dato sapere. Nessun dettaglio sui tempi né sul luogo scelto (con tutta probabilità nel centro storico). Qualcosa in più, però, si può dedurre su quello che sarà il design del primo Starbucks fiorentino.

L’intervista è stata infatti rilasciata in occasione dell’apertura – oggi – del secondo Starbucks di Milano, il primo realizzato sul modello “Starbucks core”, la formula classica adottata in tutti i 28mila punti vendita catena americana. Anche se con qualche esclusiva per l’Italia: la selezione di caffè è la stessa di quella internazionale, ma cornetti, pasticceria, insalate e panini saranno preparati al momento, a differenza di quanto accade nel resto del mondo.

Gli arredi richiamano i bar storici italiani, con bancone in marmo, toni caldi, finiture in legno e ottone realizzate da artigiani italiani. Non sarà un’esclusiva del nuovo negozio milanese: “Queste linee guida – spiega ancora Masi – rappresentano il posizionamento strategico studiato per l'Italia e ispireranno tutti gli Starbucks Core che apriremo nel Paese”.

Entro la fine di questa settimana, Starbucks inaugurerà altre due caffetterie a Milano, portando il totale a quattro. Il piano di sviluppo prevede di consolidare ulteriormente la presenza nel capoluogo lombardo con altre due aperture, e intanto preparare l’arrivo a Roma. Se tutto andrà come previsto, Starbucks proseguirà con l’espansione nel mercato italiano al ritmo di 10-15 aperture all’anno, nelle città storiche, nei centri commerciali, negli aeroporti e nelle stazioni.

20 novembre 2018
articoli correlati

Da Rifredi a via Aretina, i migliori coworking di Firenze

A due passi dalle stazioni ferroviarie o in ex showroom ed ex industrie. Mappa dei coworking di Firenze dove 'affittare' una scrivania e lavorare in modo 'social'

In Toscana i nonni 'battono' le tate

Una ricerca di Umanapersone e Ipsos fa il punto sui bisogni delle famiglie toscane con bambini, con disabili o anziani non autosufficienti

Coop cerca personale in Toscana

Unicoop Firenze ha aperto le selezioni 2017: previste 30 assunzioni di allievi capi reparto. Come fare domanda per lavorare nella cooperativa che conta oltre 100 punti vendita in Toscana
quartieri di firenze
Primo piano

Non solo mercatini: cosa fare a Firenze nel weekend

Babbi Natale in moto, la Firenze del futuro, scuole aperte per i più giovani, mostre e spettacoli. Cosa fare a Firenze nel fine settimana del 15 e 16 dicembre
news
Focus
Agenda
Attualità
Dalla città
Focus

Natale nei musei di Firenze (con i bambini)

Le attività per le famiglie organizzate nei luoghi d'arte della città. Ecco i musei di Firenze che propongono visite speciali a misura di bambino durante le vacanze natalizie

Le scuole si presentano 2018: a Firenze ''open day'' per 38 istituti superiori

Licei, istituti tecnici e professionali. Nella palestra di viale Malta quasi 40 scuole superiori di Firenze si mettono in mostra per il salone di orientamento promosso dal Comune

Dodici giorni davanti al pubblico: nuova "re-performance" di Marina Abramovic

Vivere in isolamento e digiuno all'interno della mostra, senza pareti e sempre visibile ai visitatori. La performer Tiina Pauliina Lehtimäki esegue dal vivo "The House with the Ocean View" di Marina Abramovic fino al 16 dicembre

multimedia

Foto Video
↑ inizio pagina