domenica 16 dicembre 2018

Aeroporto, via libera del consiglio alla variante del Pit

Il consiglio regionale approva la proposta di variante per l'ampliamento dell'aeroporto di Peretola. La Giunta potrà esprimere parere favorevolenella conferenza di servizi del 7 dicembre. Nardella si scaglia contro la Lega, contraria: "Vogliono riportare i toscani nelle caverne"
Redazione
Aeroporto Firenze, via libera del consiglio regionale alla variante del Pit per Peretola

Via libera del consiglio regionale alla risoluzione per l’ampliamento dell’aeroporto di Peretola. Un atto che permetterà al governatore Enrico Rossi di esprimere parere favorevole nella conferenza di servizi prevista a dicembre. La risoluzione è stata approvata con i 23 voti favorevoli del gruppo di maggioranza di Partito democratico. Contrari Movimento 5 Stelle, Lega e Sì-Toscana a sinistra, oltre alla consigliera Serena Spinelli di Mdp, per un totale di 7 voti contro. Si astengono Forza Italia e Fratelli d'Italia.

VERSO LA CONFERENZA DI SERVIZI

Approvando questa proposta, il consiglio regionale ha di fatto dato il suo mandato alla Giunta regionale presieduta da Enrico Rossi di esprimere parere favorevole nella conferenza di servizi per l’ampliamento dell’aeroporto che è in programma a dicembre.

Parere che il presidente della Regione sarà chiamato a esprimere il prossimo 7 dicembre durante la conferenza dei servizi decisiva in programma al ministero delle Infrastrutture. Un passaggio che comporterà la variazione del Pit, che prevederà così la realizzazione della pista parallela da 2.400 metri prevista per il potenziamento di Peretola.

LE REAZIONI: SODDISFATTI ROSSI E NARDELLA

Enrico Rossi ha espresso soddisfazione uscendo dall’aula dopo il voto: "Un risultato ottimo e abbondante", lo ha definito. Sul tema è intervenuto anche il sindaco di Firenze Dario Nardella, puntando il dito contro la Lega: “La Lega col suo comportamento in consiglio regionale – ha detto – sta dimostrando di essere contraria allo sviluppo in Toscana: i politici leghisti vogliono far ripiombare la Toscana nel Medioevo, vogliono riportare i toscani nelle caverne. Ormai i leghisti hanno buttato giù la maschera: sono contro lo sviluppo della Toscana, sono contro la città di Firenze e la nostra area metropolitana: non hanno nulla di diverso dai loro compagni di governo che sono i 5 Stelle. Anzi, almeno i 5 Stelle lo hanno sempre detto e sono chiari: i leghisti vanno a targhe alterne, a giorni pari e a giorni dispari.

21 novembre 2018
quartieri di firenze
Primo piano

Non solo mercatini: cosa fare a Firenze nel weekend

Babbi Natale in moto, la Firenze del futuro, scuole aperte per i più giovani, mostre e spettacoli. Cosa fare a Firenze nel fine settimana del 15 e 16 dicembre
news
Focus
Agenda
Attualità
Dalla città
Focus

Natale nei musei di Firenze (con i bambini)

Le attività per le famiglie organizzate nei luoghi d'arte della città. Ecco i musei di Firenze che propongono visite speciali a misura di bambino durante le vacanze natalizie

Le scuole si presentano 2018: a Firenze ''open day'' per 38 istituti superiori

Licei, istituti tecnici e professionali. Nella palestra di viale Malta quasi 40 scuole superiori di Firenze si mettono in mostra per il salone di orientamento promosso dal Comune

Dodici giorni davanti al pubblico: nuova "re-performance" di Marina Abramovic

Vivere in isolamento e digiuno all'interno della mostra, senza pareti e sempre visibile ai visitatori. La performer Tiina Pauliina Lehtimäki esegue dal vivo "The House with the Ocean View" di Marina Abramovic fino al 16 dicembre

multimedia

Foto Video
↑ inizio pagina