domenica 20 gennaio 2019

Ncc, corteo di protesta a Firenze

Un ''serpentone'' di oltre 80 auto a passo d'uomo sui viali, da nord a sud, per dire basta alla norma che obbliga i mezzi NCC a rientrare in deposito dopo ogni servizio. Attacco a Toninelli: ''Non capisce il danno che sta procurando''
Redazione
Ncc, autisti protestano sulle strade di Firenze. Corteo di macchine sui viali

Hanno formato un “serpentone” e percorso a passo d’uomo i viali di Firenze da nord a sud: sono più di 80 i mezzi Ncc, quelli con licenza per il noleggio con conducente, che stamani hanno dato vita a una protesta spontanea che fa seguito a quella vista ieri a Roma. Duro attacco al ministro dei trasporti Toninelli da parte dell’associazione di categoria Azione Ncc: “Toninelli dice di non capire la nostra protesta? È perché non si rende conto del danno che sta procurando”. Proteste anche a Pisa.

Il corteo spontaneo si è iniziato a formare nella mattinata, quando i primi mezzi, in maggioranza van furgonati, sono partiti dalla zona dell’aeroporto di Peretola e hanno percorso il Ponte all’Indiano. Hanno poi raggiunto i viali di circonvallazione da Ponte alla Vittoria, continuando fino a Firenze Sud per raggiungere la sede regionale della Rai.

Azione NCC: ''Toninelli ci sta danneggiando''

“Non fatico a credere al ministro Toninelli quando dice che non capisce perché le imprese Ncc stiano scendendo in strada per protestare contro il Governo”, scrive in una nota Giorgio Silvano Dell’Artino, presidente dell’associazione di aziende di trasporto con conducente Azione Ncc. “Non capisce – continua Dell’Artino – perché non è in grado di rendersi conto, e purtroppo non è la prima volta, del danno che sta procurando a migliaia di imprenditori”. “Ci hanno preso in giro e il primo a farlo è stato proprio il ministro Toninelli”.

Le ragioni della protesta NCC

Al centro della protesta c’è la norma che obbliga i veicoli Ncc a rientrare in deposito alla fine di ogni servizio e da quel deposito debba ripartire ogni volta che deve svolgere un nuovo trasporto. “Un vincolo che sia lo stesso Parlamento, sia l’Autorità per la concorrenza che la Corte di giustizia della Ue hanno più volte definito illegittimo – scrive Azione Ncc – perché impone solo ad alcune imprese dei limiti alla loro libertà di impresa punendo così i consumatori per tutelare altre aziende”.

“Basti pensare che mentre noi abbiamo dovuto sputare sangue solo per essere ascoltati - aggiunge Dell’Artino - i taxi sono stati subito ricevuti dopo di noi e hanno dettato la linea del Governo. “Altro che Governo del cambiamento – conclude Dell’Artino – questo è l’Esecutivo delle caste, che invece di garantire la libera concorrenza e la libera prestazione dei servizi da anni preferisce fare l’ennesimo favore alla lobby dei taxi facendo pagare il conto a migliaia di imprese Ncc, oltre 2.000 in Toscana, che saranno costrette a chiudere”.

19 dicembre 2018
articoli correlati

Tramvia, ecco la linea per Bagno a Ripoli. Tutto pronto per il 2023 foto

Presentata la linea 3.2 per Firenze sud e Bagno a Ripoli. Aree verdi, pensiline di design e un parcheggio scambiatore da 400 posti. Confermato il collegamento tra Campi e Sesto Fiorentino, passando per l’Osmannoro

Firenze-Prato in bici sulla 'ciclostrada'

Un percorso di 38 chilometri a quattro corsie attraverso il Parco della Piana, collegato alle piste ciclabili già esistenti. Investimento da 7 milioni, lavori conclusi entro il 2021 

Sciopero del 26 ottobre a Firenze, tutto quello che c’è da sapere

Dagli orari delle fasce di garanzia di tramvia e bus, ai possibili disagi nella sanità fino al percorso delle manifestazioni previste a Firenze. I servizi a rischio per lo sciopero generale
quartieri di firenze
Primo piano

Emozionante pareggio tra Fiorentina e Samp

Sul filo di lana la Fiorentina trova il pareggio contro la Sampdoria all’Artemio Franchi. Le due squadre, in corsa per ottenere un posto in Europa League, hanno dato vita ad una gara emozionante e piena di colpi di scena. Doppiette per Muriel e Quagliarella, in gol anche Ramirez e rete finale di Pezzella all'ultimo minuto
news
Focus
Agenda
Arte & moda
Dalla città
Focus

Ordinanza piazze vivibili, a Firenze i controlli continueranno

Il bilancio delle ordinanze per il controllo delle piazze e contro il ''panino selvaggio'' in via de’ Neri. Intanto arrivano risultati dalla squadra anti-droga della polizia municipale

Ultimi giorni per visitare la mostra su Marina Abramovic a Firenze

Sono oltre 145mila i biglietti staccati per la retrospettiva che Palazzo Strozzi dedica all’artista serba, tra performance, foto e oggetti con cui interagire

A Firenze la control room del traffico metropolitano

Fusione per le due società pubbliche Silfi e Linea Comune: nasce uno dei poli smart d’Italia per  il monitoraggio della viabilità, l'illuminazione pubblica, i servizi online e l’innovazione

multimedia

Foto Video
↑ inizio pagina