domenica 20 gennaio 2019

Firenze dice ''No'' alle slot machine, il Tar conferma

Il Tar dà ragione al Comune di Firenze e respinge il ricorso contro l'ordinanza anti-slot. Sale chiuse alle 18 e macchinette spente nei bar e nei locali dalle 13 alle 19. Nardella: ''Siamo dalla parte della salute pubblica''
Redazione
Ordinanza anti-slot machine, il Tar dà ragione al Comune di Firenze

Il “no” di Firenze alle slot machine è legittimo: lo conferma il Tar della Toscana, che ha dato ragione al Comune di Firenze respingendo i cinque ricorsi presentati da tabaccai e gestori di macchinette per il gioco d’azzardo contro l’ordinanza anti-slot del luglio scorso che limita l’orario in cui è possibile giocare.

Ordinanza anti-slot a Firenze

L’ordinanza del Comune prevede che le sale slot chiudano alle 18 tutti i giorni, e che gli apparecchi presenti nei locali autorizzati (bar, ristoranti, alberghi, sale scommesse e simili) restino completamente spenti dalle 13 alle 19. La norma introduce anche sanzioni per chi non rispetta le regole e la sospensione dell’attività in caso di recidiva.

Gioco d'azzardo a Firenze, ''Un contesto allarmante''

Il Tar ha rigettato il ricorso dei gestori di slot machine e affermato la legitimità della norma, citando tra l’altro nelle motivazioni uno studio dell’Università di Firenze i cui dati “appaiono idonei ad evidenziare una situazione di particolare diffusione del gioco sul territorio comunale”, tanto da delineare un contesto “certamente allarmante e che legittima l'intervento”.

Nardella: ''Dalla parte della salute pubblica''

Una decisione accolta con soddisfazione dal sindaco Dario Nardella, che su Facebook ha commentato: “Quante volte vi è capitato di vedere delle persone incollate alle slot machine, ipnotizzate davanti a quegli schermi colorati, alienati, impassibili, come in un’altra dimensione. Ogni volta a me si stringe il cuore, perché spesso non si tratta di un gioco, ma di una dipendenza vera e propria, che porta a perdere stipendi, a bruciare i propri legami familiari, a rovinarsi la vita”. “È un problema complesso e difficile da risolvere – ha scritto il sindaco –, ma non possiamo fare finta di nulla. Per questo, oltre ai progetti di prevenzione e cura con la Usl, non potendo vietare l’utilizzo delle slot, abbiamo deciso di limitarne almeno l’orario. Sono fioccati i ricorsi al Tar contro la nostra ordinanza. Oggi abbiamo vinto noi, il giudice ci ha dato ragione! Le macchinette saranno spente obbligatoriamente dalle 13 alle 19 e ripartono i controlli a tappeto. Siamo dalla parte giusta, dalla parte delle persone più fragili, dalla parte della salute pubblica”.

Soddisfazione espressa anche dall’assessore allo sviluppo economico Cecilia Del Re: “Come Comune capoluogo di regione abbiamo avuto il coraggio e la forza di andare avanti in questa battaglia per la tutela della cittadinanza”. “Al regolamento – ha proseguito l’assessore - abbiamo lavorato insieme ad Anci Toscana e ad altri comuni della nostra regione. La salute pubblica è un valore di rango costituzionale da tutelare in via prioritaria e i dati raccolti dall’Università di Firenze in collaborazione con gli uffici comunali mostravano un allarme in tal senso, per questo siamo andati avanti nella nostra battaglia”.

11 gennaio 2019
articoli correlati

Sicurezza, arrivano i vigili "sponsorizzati"

Presentati stamani i nuovi agenti di polizia municipale, metà dei quali assunti grazie al contributo privato della Fondazione CR Firenze

Indipendenza: via al piano anti degrado

Ogni giovedì una pattuglia sorveglierà la zona dalle 18 alle 24 e nel fine settimana la comunità filippina si sposterà alla Fortezza. Installati anche toilette pubbliche.

Vandali al piazzale Michelangelo: preso di mira il prato del Giglio

Per tre volte - fanno sapere da Palazzo Vecchio - è stato preso di mira il prato inaugurato il 14 febbraio scorso per la pedonalizzazione dell’area
quartieri di firenze
Primo piano

Emozionante pareggio tra Fiorentina e Samp

Sul filo di lana la Fiorentina trova il pareggio contro la Sampdoria all’Artemio Franchi. Le due squadre, in corsa per ottenere un posto in Europa League, hanno dato vita ad una gara emozionante e piena di colpi di scena. Doppiette per Muriel e Quagliarella, in gol anche Ramirez e rete finale di Pezzella all'ultimo minuto
news
Focus
Agenda
Arte & moda
Dalla città
Focus

Ordinanza piazze vivibili, a Firenze i controlli continueranno

Il bilancio delle ordinanze per il controllo delle piazze e contro il ''panino selvaggio'' in via de’ Neri. Intanto arrivano risultati dalla squadra anti-droga della polizia municipale

Ultimi giorni per visitare la mostra su Marina Abramovic a Firenze

Sono oltre 145mila i biglietti staccati per la retrospettiva che Palazzo Strozzi dedica all’artista serba, tra performance, foto e oggetti con cui interagire

A Firenze la control room del traffico metropolitano

Fusione per le due società pubbliche Silfi e Linea Comune: nasce uno dei poli smart d’Italia per  il monitoraggio della viabilità, l'illuminazione pubblica, i servizi online e l’innovazione

multimedia

Foto Video
↑ inizio pagina