giovedì 21 marzo 2019

In Toscana addio al ticket sanitario da 10 euro per gli esami diagnostici

Nei prossimi mesi scomparirà il superticket di 10 euro per la digitalizzazione, che tutti gli utenti devono pagare per le prestazioni come ecografie, radiografie e risonanze magnetiche
Redazione
Ticket sanitario esami diagnostici Toscana 10 euro

Dal primo aprile 2019 in Toscana, chi effettuerà esami diagnostici per immagini (come risonanze magnetiche, tomografie, ecografie, radiografie e scintigrafie) non dovrà più pagare il superticket sanitario da 10 euro sulla digitalizzazione.

La giunta regionale ha approvato una delibera che cancella il contributo, facendo seguito all'annuncio fatto lo scorso dicembre dal presidente della Regione Enrico Rossi. “Ci sembrava ormai anacronistico e quindi abbiamo deciso di abolirlo - spiega l'assessore al diritto alla salute Stefania Saccardi - Vogliamo andare incontro ai cittadini e alle famiglie, in questa fase difficile in cui il governo promette di togliere il superticket, ma ancora non ha fatto nessun atto".

Ticket sanitario sugli esami, come funzionava finora in Toscana

Questo ticket sanitario “speciale” era stato introdotto in Toscana nel 2012, a seguito della finanziaria dell’anno prima che imponeva alle Regioni un gettito extra in campo sanitario. Fino al primo aprile 2019 chi effettua esami diagnostici per immagini è tenuto a pagare 10 euro per la digitalizzazione per un massimo di 30 euro l’anno, anche se si tratta di prestazioni erogate al pronto soccorso a cui non segue il ricovero.

Cosa cambia

Dal primo aprile 2019 non si pagheranno più i 10 euro per risonanze magnetiche, tomografie, ecografie, radiografie e scintigrafie. Al momento in Toscana il contributo per la digitalizzazione pesa sul bilancio della sanità per circa 18 milioni (12,5 milioni per le prestazioni ambulatoriali, 5 per il pronto soccorso).

I minori ricavi provocati dall’abolizione del superticket, fa sapere la Regione, saranno compensati dai risparmi previsti dal piano regionale per razionalizzare le spese sanitarie e rendere più efficienti i servizi, oltre che dalle risorse assegnate alla Toscana in base alla ripartizione del fondo di 60 milioni previsto dall’ultimo bilancio di previsione dello Stato.

19 febbraio 2019
articoli correlati

Le farmacie di Scandicci sono ''Linkaut point''

Farma.net tra le prime in Italia a entrare in un sistema diffuso di farmacie formate all’accoglienza consapevole delle persone con autismo e delle loro famiglie

Doppio concerto per il Parkinson

All'Istituto degli Innocenti di Firenze due concerti per sostenere la ricerca sulla malattia di Parkinson

A Firenze il ristorante per sportivi (e patiti della dieta)

Nella zona del Cavallaccio, ha aperto un ristorante per salutisti e e sportivi: nel menù sono scritte le informazioni nutrizionali, i piatti sono a basso contenuti di grassi e carboidrati e anche i cocktail sono 'slim'
quartieri di firenze
Primo piano

Festa per la fine del restauro del Biancone

La fontana del Nettuno si è rifatta il look. Show e musica in piazza della Signoria per presentare il restauro dell'opera di Ammannati in occasione del Capodanno Fiorentino
news
Focus
Agenda
Attualità
Dalla città
Focus

Tanti auguri Batigol: compleanno in piazza della Signoria per il Re Leone

Gabriel Batistuta compie 50 anni e festeggia nella "sua" Firenze. Il 31 marzo la grande festa pubblica in piazza della Signoria

Viaggio per immagini nella cultura coreana al Florence Korea Film Fest

Il ritorno di Kim Ki-duk, l'ospite speciale Jung Woo-Sung e 45 titoli tra corto e lungometraggi. Una settimana dedicata al cinema coreano, dal 21 al 28 marzo, a La Compagnia

Linea 2 della tramvia, qual è il percorso e dove sono le fermate video

Finiti i lavori si avvicina l’inaugurazione della linea 2 della tramvia. Ecco la mappa del nuovo tracciato e di tutte le fermate per non farsi trovare impreparati quando partirà la T2

multimedia

Foto Video
↑ inizio pagina