giovedì 21 marzo 2019

Piazza del Carmine ha un nuovo fontanello, anzi tre

Concluso il progetto di recupero per la piazza dell’Oltrarno. E ora arriva anche un fontanello a forma di ''chiodi fiorentini'', con tre diverse altezze: per grandi, piccoli e... per gli amici a 4 zampe
Redazione
Piazza Carmine fontanello

Foto Cge fotogiornalismo

Un nuovo tassello nel progetto di riqualificazione di piazza del Carmine: in questo angolo dell’Oltrarno arriva adesso un fontanello d’artista, scelto grazie a un bando di gara, che mette a disposizione 3 punti per dissetarsi, uno per gli adulti, un secondo ad altezza bimbo e l’ultimo per i cani.

La nuova struttura è stata inaugurata dal sindaco di Firenze Dario Nardella, dal presidente del Quartiere 1 Maurizio Sguanci e dal vincitore del bando, un giovane studente universitario di Borgo San Lorenzo, Leonardo Panchetti. "Ogni volta questa piazza aggiunge un nuovo pezzo di bellezza e di socialità - ha detto Nardella -. Firenze ha sempre spalancato le porte ai giovani artisti e questo concorso ne è stato un esempio".

Com’è fatto il fontanello di piazza del Carmine

Il fontanello ideato da Panchetti e intitolato “Ora et labora” si ispira alla tradizione artigiana dell’Oltrarno fiorentino e riproduce 3 grandi chiodi conficcati nel terreno. Com’è detto le tre strutture sono poste a diverse altezze per consentire a tutti gli utenti della piazza di bere, dai grandi ai piccoli fino agli amici a quattro zampe.

Il “contest” per il fontanello è scattato nell’ambito del progetto di recupero di piazza del Carmine e sono stati presi in considerazione tre fattori per scegliere il migliore: l’originalità, la fattibilità e l’inserimento nel contesto circostante. Per il bando sono state presentate 125 proposte.

Carmine progetto recupero fontanello

Il progetto

I lavori nella piazza sono finiti lo scorso giugno e hanno cambiato il volto di questo luogo: la parte pedonale risulta adesso leggermente rialzata rispetto alla strada dove circolano le auto e per scoraggiare il parcheggio selvaggio sono stati collocati anche i chiodi fiorentini. Sul lato opposto della chiesa è arrivato anche un piccolo boschetto, composto da 23 alberi e delle panchine d’artista in pietra serena ideate con il contributo dell’artista Cosimo De Vita.

7 marzo 2019
articoli correlati

Sant’Orsola, al via il percorso partecipativo

Fino a ottobre una serie di iniziative in cui cittadini ed esperti ripenseranno il futuro dell’ex convento e del rione di San Lorenzo

Viale Belfiore, un complesso "green" al posto del lago foto

Presentato il piano di recupero dell’area ex Fiat in viale Belfiore abbandonata dal 2006. Nasceranno tre edifici comunicanti con un tetto-giardino affacciato su Firenze e aperto al pubblico

Torna il Premio Architettura Toscana

A. A. A. Architetti da premiare cercasi. Al via la seconda edizione del PAT, per premiare i migliori progetti architettonici realizzati su tutto il territorio regionale
quartieri di firenze
Primo piano

Festa per la fine del restauro del Biancone

La fontana del Nettuno si è rifatta il look. Show e musica in piazza della Signoria per presentare il restauro dell'opera di Ammannati in occasione del Capodanno Fiorentino
news
Focus
Agenda
Attualità
Dalla città
Focus

Tanti auguri Batigol: compleanno in piazza della Signoria per il Re Leone

Gabriel Batistuta compie 50 anni e festeggia nella "sua" Firenze. Il 31 marzo la grande festa pubblica in piazza della Signoria

Viaggio per immagini nella cultura coreana al Florence Korea Film Fest

Il ritorno di Kim Ki-duk, l'ospite speciale Jung Woo-Sung e 45 titoli tra corto e lungometraggi. Una settimana dedicata al cinema coreano, dal 21 al 28 marzo, a La Compagnia

Linea 2 della tramvia, qual è il percorso e dove sono le fermate video

Finiti i lavori si avvicina l’inaugurazione della linea 2 della tramvia. Ecco la mappa del nuovo tracciato e di tutte le fermate per non farsi trovare impreparati quando partirà la T2

multimedia

Foto Video
↑ inizio pagina