martedì 20 febbraio 2018

Nuovo percorso lungo l’Arno (con coccodrillo)

A Firenze diventa accessibile al pubblico il camminamento da Piazza Poggi a Lungarno Torrigiani, con le installazioni dell’artista Sedicente Moradi e una vista inedita sulla città
Redazione
Camminamento passeggiata Arno Sedicente Moradi

Che ci fa un coccodrillo in riva d’Arno? E una giraffa alta 5 metri, un unicorno che guarda le bellezze di Firenze e due cervi metà animali metà alberi? Non è uno zoo, ma una mostra a cielo aperto allestita sulla nuova passeggiata lungo l’Arno: un camminamento creato accanto al corso del fiume che parte dalla spiaggina sotto piazza Poggi per arrivare fino a lungarno Torrigiani, dove ammirare  la città e Ponte Vecchio da un punto di vista inedito.

Questo percorso, realizzato dal Comune in collaborazione con Publiacqua sfruttando quanto costruito per i lavori di ripristino dopo il crollo di Lungarno Torrigiani, è stato inaugurato ufficialmente il 26 luglio con un evento speciale e un aperitivo organizzato da Piazzart associazione che gestisce lo spazio estivo Easy Living sull’urban beach fiorentina.

Coccodrillo vista Firenze

Lungo il nuovo percorso hanno preso posto cinque opere di Sedicente Moradi, l’artista famoso in città per le sue sculture in legno realizzate grazie a scarti di legno (leggi l’articolo che abbiamo dedicato a Sedicente Moradi). Per creare le incredibili creature, che di notte sono illuminate grazie a Silfi, sono stati usati pezzi di legno e pietre lasciate dall’Arno dopo le piene.

“Trovarsi al cospetto di animali che mai si incontrerebbero in riva all’Arno – dice l’artista che ha una bottega nel cuore dell’Oltrarno, in via delle Caldaie  - può farci entrare in contatto con la grande creatività fiorentina, quella che ha costruito un ideale di bellezza che vive ancora oggi: di fronte all’effimero di creature che possono essere spazzate via dal fiume in un momento di piena, si staglia la pretesa di eternità della Galleria degli Uffizi”.

Guarda la gallery del nuovo camminamento

“Il percorso sull’Arno – si spiega dall’associazione Piazzart, che gestisce Easy Living - aggiunge un altro tassello al progetto che abbiamo avviato negli ultimi 10 anni per trasformare la ‘spiaggia’ in un luogo per lo sport e per la vita all’aria aperta. Questo evento contribuisce alla riqualificazione urbana di una zona una volta degradata e poco utilizzata dai fiorentini”. Sulla spiaggia  fluviale è stata realizzata anche una palestra con attrezzi in legno, mentre tutte le settimane decine di persone si ritrovano qui per le lezioni gratuite di yoga.

25 luglio 2017
articoli correlati

Visite guidate nel Parco di Pratolino

Visibili aree verdi ed edifici storici normalmente inaccessibili al pubblico. Continuano gli appuntamenti nel parco di Villa Demidoff, sulle colline intorno a Firenze

Dal piazzale Michelangelo al Carmine: i progetti nel Q1 foto video

Inaugurata parte della nuova balaustra al piazzale Michelangelo, insieme a una nuova aiuola verde a forma di cuore. Intanto sono previsti lavori in piazza Stazione e al Carmine

La festa dello sport torna nel Parco dell’Anconella foto

3 giorni di sport, iniziative per grandi e piccoli: dal 2 al 4 settembre dimostrazioni gratuite, eventi e conferenze  per la Festa dello sport e del benessere del Quartiere 3 di Firenze
quartieri di firenze
Primo piano

Pari viola Bergamo

Reduce dalla sconfitta contro la Juve la Fiorentina è salita a Bergamo col chiaro intento di far punti. C’è riuscita contro un’Atalanta chiaramente distratta dall’Europa League
news
Newsletter il Reporter Firenze - iscriviti
Zoom
Agenda
Bambini
La guida
Focus

Ninjaz: l'hip hop e il rap toscano targato Numa Crew

Un po' rapper, un po' writer (è suo il super murales vicino alla Fortezza da Basso): abbiamo incontrato Ninjaz, che ha appena esordito con il suo primo lavoro da solista, 'Showgun'

Palazzo Strozzi, le mostre del 2018

Dall’arte italiana di metà Novecento alle controverse performance di Marina Abramović, ecco gli eventi espositivi ci aspettano a Palazzo Strozzi nei prossimi mesi

Monet experience a Firenze: impressionisti a 360 gradi video

Quadri senza tele, proiettati su enormi schermi e sulle architetture di Santo Stefano al Ponte. Per la 'Monet experience' ci vuole anche naso, grazie a profumi naturali creati per l'esposizione digitale

multimedia

Foto Video
↑ inizio pagina