mercoledì, 8 Dicembre 2021
HomeSezioniCronaca & PoliticaCerchi nel grano, gli strani...

Cerchi nel grano, gli strani ”disegni” di Figline Valdarno / FOTO

Due grandi cerchi nel grano, con in mezzo un anello, sono stati avvistati mercoledì 16 maggio da alcuni figlinesi mentre aspettavano il passaggio del Giro d'Italia. C'è chi sostiene siano il frutto di una burla, chi attribuisce la loro apparizione a piccole trombe d'aria, mentre altri si affidano alle teorie ''marziane''.

-

Un cerchio vuoto, un anello e un altro cerchio sono stati avvistati dagli spettatori del Giro d’Italia a Figline Valdarno, lungo la Regionale 69, in via Aretina, località ”La Rotta”.

I CERCHI. Percorrendo la Regionale 69 nel comune di Figline, in direzione San Giovanni Valdarno, nei campi sulla destra si notano alcune buche e spighe di grano appiattite, frutto del forte vento soffiato nei giorni scorsi. Ma dall’altra parte, nel campo di fronte, ecco la sorpresa marziana avvistata dagli spettatori del Giro d’Italia: due grandi cerchi, con in mezzo un anello collegati fra loro. I disegni geometrici apparsi a Figline, rimandano subito ai cerchi di grano dei campi inglesi, comparsi a partire dagli anni Ottanta. Si tratta di una burla di qualche ragazzino in cerca di notorietà anonima, è una creazione naturale provocata da vortici d’aria oppure gli alieni sono atterrati nel comune del fiorentino?.

{phocagallery view=category|categoryid=415|limitstart=0|limitcount=0}

 

I CONTADINI. Chi sia l’autore dell’opera ”marziana”, resta un mistero ma i contadini dei vicini campi escludono il vento. ”E’ impossibile che sia stato un vortice d’aria – spiega il contadino del campo di fronte – Quella notte il vento ha soffiato forte, ma anche se si fosse creata una tromba d’aria, quei cerchi sono troppo precisi, non come questi qua – indicando l’altro campo pieno di buche – Questa si che è opera del vento. L’altro no – tornando a guardare la ”piantagione marziana” – Ora, se sia stato qualche ragazzino intenzionato a fare uno scherzo, io non lo so. Ma non credo neanche siano gli alieni” conclude il signore. ”No no, il vento non crea disegna geometrici – spiega un altro coltivatore – Però, chiunque sia stato, ha fratto un brutto scherzo. In tempi di crisi, anche una spiga di grano è utile. E qui, il raccolto è rovinato – riferendosi alle spighe appiattite – Ad occhio e croce si son persi tre/quattro quintali di grano. I ragazzi di oggi non sanno proprio più come passare il tempo”, conclude il signore.

Il ”mistero”: Figline aspetta il Giro e avvista i cerchi nel grano

Ultime notizie