Home Sezioni Cronaca & Politica Mascherine, parrucchieri e centri estetici: regole, obbligo e protocollo Covid

Mascherine, parrucchieri e centri estetici: regole, obbligo e protocollo Covid

Le norme su green pass e obbligo di mascherina dai parrucchieri, dal barbiere e nei centri estetici

green pass parrucchieri mascherine obbligo

Addio al green pass e all’obbligo di mascherine per i clienti di parrucchieri, barbieri e centri estetici: se per i clienti le regole non sono cambiate dopo il 15 giugno 2022, per i lavoratori resta il protocollo Covid. Vediamo allora nel dettaglio le norme.

Green pass parrucchieri e centri estetici, serve o no il certificato base?

Dal 1 maggio 2022, come in tanti altri luoghi della vita quotidiana, non c’è più l’obbligo di green pass se si va dal parrucchiere, dal barbiere o dall’estetistica. La norma che imponeva il possesso del certificato verde base per usufruire dei servizi alla persona, in vigore fino allo scorso 30 aprile, non è stata prorogata. Anche sul posto di lavoro non è più necessario il green pass, quindi i dipendenti dei negozi di parrucchieri e dei servizi alla persona come i centri estetici non hanno più l’obbligo di mostrare il QR code per poter svolgere la loro professione. Dal 15 giugno non è più previsto l’obbligo vaccinale per gli over 50.

L’obbligo di indossare le mascherine dai parrucchieri

Se il green pass non è più necessario sia per i clienti sia per i lavoratori, le regole sull’obbligo di mascherine per parrucchieri, barbieri e centri estetici sono diverse. Per gli utenti i dispositivi di protezione delle vie aeree sono raccomandati, ma non obbligatori. In parole parole: se ci si sente più sicuri è possibile mettere la mascherina quando si va dal parrucchiere, in caso contrario – anche dopo il 15 giugno – si è liberi di entrare nei negozi a volto scoperto.

Per quanto riguarda il personale, il discorso è differente. La riunione tra governo e parti sociali dello scorso 4 maggio ha infatti confermato il protocollo anti-Covid fino al prossimo 30 giugno. Dunque sul posto di lavoro, quando si opera in compresenza con altre persone, il personale deve indossare le mascherine e questo vale anche per i parrucchieri.

Dove serve ancora la mascherina Ffp2

Dunque per i clienti dei parrucchieri non c’è più l’obbligo del green pass, né quello di indossare le mascherine. Ci sono però luoghi dove, fino al 30 giugno 2022, è ancora necessario indossare i dispositivi di protezione. In particolare le Ffp2 sono obbligatorie sui mezzi pubblici(treni, navi, autobus, tram, metro e trasporto locale), ma non per salire su un aereo. Mascherina obbligatoria inoltre negli ospedali e nelle strutture sanitarie. Chiarimenti sul sito del governo, nella sezione dedicata alle norme per l’emergenza Covid.