sabato, 15 Maggio 2021
HomeSezioniCronaca & PoliticaInchiesta medici e farmaci, Lotti...

Inchiesta medici e farmaci, Lotti resta ai domiciliari

Il gip di Firenze ha confermato gli arresti domiciliari per Torello Lotti, il dermatologo coinvolto nell'inchiesta su presunte tangenti versate nell'ambito della sperimentazione di medicinali biologici contro la psoriasi. Sono 30, in tutto, gli indagati.

-

Resta ai domiciliari Torello Lotti, il dermatologo coinvolto nell'inchiesta su medici e farmaci.

L'INCHIESTA. Lo ha deciso il gip di Firenze Antonio Pezzuti, che ha confermato gli arresti domiciliari per il noto dermatologo e professore universitario, indagato nell'inchiesta che coinvolge medici e multinazionali farmaceutiche su presunti tangenti versate nell'ambito della sperimentazione di medicinali biologici contro la psoriasi.

LA REVOCA. Decisione diversa, invece, per Patrizia Cecchi, responsabile amministrativa del centro, e per il medico specializzando Michela Troiano: il gip ha infatti revocato la misura dei domiciliari nei loro confronti.

INDAGATI. Sono 30, in tutto, gli indagati nell'inchiesta portata avanti da Nas e procura.

Ultime notizie