L’ex cinema Ciak riapre come Ciac. Dopo 10 anni di chiusura il vecchio cinema di via Faenza, rinasce come Centro Immagine, Alimentazione e Cultura, grazie dell’Istituto Italiano Internazionale Lorenzo de’ Medici e alla volontà di Carla e Fabrizio Guarducci.

Nei nuovi spazi, che verranno inaugurati a fine dicembre, troveranno posto corsi di cucina, una sala cinematografica, conferenze, seminari, degustazioni ed eventi. Il Centro sarà aperto agli studenti della Lorenzo de’ Medici, ma anche a tutta la città.

Dopo anni di abbandono l’edificio è stato acquisito dalla Lorenzo de’ Medici per essere completamente riqualificato e restituito alla città come uno spazio dinamico capace di accogliere diverse attività e al tempo stesso rispecchiare la missione culturale della scuola.

Nel nuovo Ciac la magia retrò di una sala cinematografica d’essai, si contrapporrà all’acciaio e al vetro di un laboratorio culinario avveniristico.

“Il Ciak è l’ultimo di una serie di luoghi che nel centro hanno ritrovato vita” ha commentato il sindaco Dario Nardella, durante un sopralluogo al cantiere. “E’ un segno del declino del centro storico che siamo riusciti a invertire”. Il primo cittadino ha ricordato che altre ex sale cinematografiche cittadine stanno per rinascere, come l’Ariston in piazza Ottaviani, dove verrà aperto un Museo del trenino, e l’Astra 2 in piazza Beccaria. Ancora nessuna proposta invece è arrivata per l’Eolo in San Frediano e il Supercinema in via de’ Cimatori.