Home Sezioni Cronaca & Politica Ruota panoramica, fine dei giri: sarà smontata, no alla proroga da Pessina

Ruota panoramica, fine dei giri: sarà smontata, no alla proroga da Pessina

Nardella aveva chiesto una proroga di 45 giorni, vista l'alta affluenza e il successo che aveva ottenuto la ruota, ma Pessina è stato inflessibile

Ruota-panoramica-Firenze-Fortezza
Foto: gruppo Facebook "Un fiore per la Fortezza"

La ruota panoramica a Firenze, da domani, sarà smontata. È quanto ha annunciato il sindaco Dario Nardella dopo la risposta, negativa, da parte del soprintendente Andrea Pessina: Nardella aveva chiesto una proroga di 45 giorni, vista l’alta affluenza e il successo che la ruota aveva ottenuto. Niente da fare ed è un nuovo capitolo di un rapporto non idilliaco tra Comune e Soprintendenza.

L’amarezza di Nardella

“Purtroppo da domani inizieranno le operazioni di smontaggio della ruota panoramica alla Fortezza da Basso. Il soprintendente Pessina ha detto ‘no’ alla richiesta di tantissimi cittadini e visitatori di una proroga di alcune settimane, di cui mi sono fatto convintamente portatore. Sono molto rammaricato perché il progetto è piaciuto tantissimo. Andremo avanti comunque per una Firenze sempre più illuminata e contemporanea”. È questo il commento di Nardella, reso noto attraverso un post su Facebook. Nardella ha detto che i cittadini lo avevano inondato di richieste perché potesse rimanere la ruota panoramica. Venerdì aveva detto “spero che Pessina conceda la proroga”.

Pessina inflessibile

E invece Pessina è stato inflessibile. Perplessità da parte delle categorie economiche – su tutte Confartigianato – ma anche dei consiglieri comunali. In particolari i consiglieri del gruppo centro Ubaldo Bocci (capogruppo), Emanuele Cocollini e Antonio Montelatici hanno parlato di decisione sbagliata. Secondo loro la ruota doveva essere permanente.