giovedì, 13 Agosto 2020
Home Sezioni Eventi Presepi di Firenze 2019: i...

Presepi di Firenze 2019: i più belli da visitare

Creazioni artigianali, in ceramica o in movimento. I presepi da vedere tra la fine del 2019 e l’inizio del 2020 a Firenze (e dintorni), la nostra mappa

-

Natività curate nei minimi dettagli: sono tanti i presepi di Firenze da visitare prima e dopo il Natale 2019, nelle chiese e lungo le strade, come alle finestre e nei balconi delle case. Ci sono quelli a grandezza naturale o meccanizzati, quelli artigianali e anche fai-da-te, addirittura esistono degli allestimenti che stanno attenti al meteo: pioggia, nebbia e arcobaleno. Abbiamo selezionato i presepi fiorentini più belli, ecco quali da non perdere durante le feste.

Presepe in piazza Duomo a Firenze

Per il nono anno consecutivo è tornato il presepe in piazza Duomo, sul sagrato della cattedrale di Firenze, con 7 statue a grandezza naturale. La capanna ospita le statue in terracotta realizzate a mano dall’artigiano Luigi Mariani della storica fornace di Impruneta di Angiolo Mariani e figli, che le ha donate all’Opera di Santa Maria del Fiore.

Il 6 gennaio sotto la tettoia prenderà posto il presepe vivente di Firenze: in occasione della cavalcata dei magi le figure in terracotta saranno sostituite da persone in carne e ossa, accompagnate da animali. Dal 14 dicembre è allestito anche un presepe all’interno del Duomo.

Dove: piazza Duomo
Quando: fino al 6 gennaio

Da visitare: mostra di presepi 2019 all’Hotel Rivoli di Firenze

Ormai è diventata una tradizione del Natale a Firenze per chi va a caccia dei presepi più belli: come succede da 8 anni, anche a cavallo del 2019 e 2020 il Rivoli Boutique Hotel di via della Scala propone una suggestiva mostra di 30 presepi d’artista, creati da Carlo Ladurini: un artigiano delle “natività in miniatura” che realizza questi piccoli capolavori nel suo laboratorio di Fiumalbo, paese in provincia di Modena.

Mostra presepi Hotel Rivoli Firenze 2019 2020
Uno dei presepi in mostra all’hotel Rivoli di Firenze

Tra le opere in mostra anche un presepe per non dimenticare la tragedia del Ponte Morandi; una maxi opera lunga 3 metri e profonda un metro e sessanta, oltre a una natività su Marte. L’hotel accoglie inoltre i visitatori con il Villaggio di Babbo Natale, ideato e realizzato da Salvatore Sciuto, che propone giochi di luce e strutture in movimento. La scorsa edizione la manifestazione ha richiamato oltre 4mila persone.

Dove: Rivoli Boutique Hotel, via della Scala 33
Quando:  fino al 6 gennaio 2020
Orari: dalle 11.00 alle 23.00
Ingresso libero
Informazioni sulla pagina Facebook dell’Hotel Rivoli

Presepe di Natale e mostra in Santo Spirito (Oltrarno)

A Firenze, la basilica di Santo Spirito ogni anno ospita durante il periodo di Natale un presepe d’artista. Dopo quello di Matera e dopo le opere di Marcello Aversa, per il 2019 nella chiesa prende posto il presepe del maestro Albino Todeschini in cui la capannuccia è creata con un tronco in sughero ed è circondata da piante. Nella basilica è in corso anche la mostra “Corpo in anima” dello scultore Giuliano Giuliani, tra le varie opere un presepe in travertino (sacrestia del Sangallo).

Dove: piazza Santo Spirito
Quando: fino al 7 gennaio 2020
Orari: feriali 10-13/15-18; festivi: 11.30-13.30/15-18
Ingresso libero
Informazioni sul sito della Basilica di Santo Spirito

presepe santo spirito Firenze albino todeschini
Il presepe in Santo Spirito opera di Albino Todeschini

Argingrosso: presepe meccanizzato dei Bassi

Spostandosi in periferia, c’è uno dei presepi meccanizzati più visitati a Firenze: è quello allestito in zona Argingrosso, vicino all’Isolotto, nella parrocchia del Santissimo Nome di Gesù ai Bassi, che da queste parti chiamano semplicemente “chiesa ai Bassi”.

Ci sono oltre 60 personaggi in movimento che raccontano le vicende di Gesù grazie a un’audiostoria. Il presepe ai Bassi dell’Argingrosso incanta anche con i suoi “effetti speciali”, come l’alternanza del giorno e della notte. Al piano superiore mercatino di Natale della Caritas e mostra dei presepi a cura dell’Associazione Amici del Presepio.

Dove: via dell’Argingrosso (angolo via dei Bassi)
Quando: fino al 6 gennaio 2020
Orari 2019 – sabato 14 dicembre dalle 15.30 alle 19.00; domenica 15 dicembre 10.30-12.30 e 15.30-19.00; dal 21 dicembre al 6 gennaio feriali 15.30-19.00, domenica e festivi 10.30-12.30 e 15.30-19.00
Ingresso a offerta libera
Informazioni sul sito del presepe dei Bassi

Presepe meccanizzato ai Bassi argingrosso Firenze
Il presepe dei Bassi in zona Argingrosso – Isolotto

Presepe storico di Villa La Quiete (e visite guidate gratuite 2019 – 2020)

Senza dubbio è il presepe più antico di Firenze. Prima e dopo il Natale si rinnova l’appuntamento per ammirare la storica Villa La Quiete (zona Castello) sotto una diversa luce: in vista delle feste sono previste aperture straordinarie con visite guidate gratuite della durata di un’ora e mezzo, tra la fine del 2019 e l’inizio del 2020.

È possibile scoprire il patrimonio artistico conservato nella villa e lo storico presepe, realizzato con le sculture di artigiani toscani della prima metà diciottesimo secolo. La prenotazione è obbligatoria.

Dove: via di Boldrone 2
Le date delle visite guidate: dal 7 dicembre 2019 al 6 gennaio 2020, tutti i sabati e le domeniche e l’Epifania alle ore 15.30
Ingresso e visita gratuiti
Prenotazione obbligatoria: tel. 0552756444, mail edumsn@unifi.it

Presepi da non perdere in Toscana

Natale a Firenze: i presepi nei quartieri

Tante le occasioni anche nei vari quartieri di Firenze. Per il quinto anno, nel giardino di Villa Arrivabene in piazza Alberti, sede del Quartiere 2, è allestito il presepe artistico del gruppo Donatello composto da grandi sagome che raffigurano anche i volti di persone reali; a Villa Vogel (Quartiere 4), nella sala di aspetto, mostra di presepi di Natale (fino al 6 gennaio, da lunedì a venerdì, ore 8-13; martedì e giovedì, ore 14.30-17).

Da segnalare inoltre il presepe artistico nella chiesa di Sant’Angelo a Legnaia (via Pisana 436), visitabile fino al 12 gennaio (feriali 8.30-11.30 e 16.00-19.00, festivo 8.30-12.30 e 16.00-19.00).

Presepe di Lecore (Signa)

Alle porte di Firenze, a Signa, anche per il Natale 2019 si rinnova l’appuntamento del presepe artistico di Lecore, nell’omonima chiesetta, che apre i battenti domenica 22 dicembre per rimanere visitabile al 26 gennaio 2020. Tema di quest’anno: “La fede di un’incontro che si trasforma in amore”.

Dove: piazza Lecore 2, Signa (Firenze)
Quando: fino al 26 gennaio 2020
Orario: 15.30-19.30 nei giorni festivi e 17.00-19.30 nei prefestivi

Le vie dei presepi più belle da visitare a Firenze e dintorni 2019-2020

In questo caso le creazioni artigianali invadono le strade del centro storico dei paesi. In provincia di Firenze da visitare la nona edizione della Via dei presepi di Cerreto Guidi, con centinaia di creazioni da ammirare tra chiese, vetrine, balconi, finestre e anche nella villa medicea (fino al 12 gennaio).

Via presepi Castelfiorentino 2019 Firenze da visitare
Foto: pagina Facebook La via dei Presepi a Castelfiorentino

Molto conosciuta in Toscana anche la via dei presepi di Castelfiorentino, con 52 rappresentazioni di natività fino al paese alto: si va dal presepe nel pozzo, con un scenografico effetto cascata, a quello con i Pinocchi, fino al famoso “presepe meteorologico” che comprende nebbia, temporali, arcobaleno e neve. L’edizione 2019 dura fino al 6 gennaio, sabato e festivi dalle 15 alle 19.30 (chiuso il 30-31 dicembre, 2 e 3 gennaio).

Ultime notizie

Coronavirus, ancora positivi tra giovani e rientrati dall’estero: i dati del 13 agosto in Toscana

Sono 28 i nuovi casi, ancora buona parte giovani e rientrati dall'estero: dati e notizie di oggi, 13 agosto, sul coronavirus in Toscana

Referendum 2020, taglio dei parlamentari: quando e come si vota

C'è il quorum? Come e per cosa si vota? Quante schede ci sono? E la nuova data? Le risposte ai dubbi più comuni sul referendum costituzionale di fine estate

Covid, nuova ordinanza Speranza sul tampone obbligatorio: il testo in pdf

Cosa dice il provvedimento firmato il 12 agosto: test obbligatori per chi rientra da paesi europei a rischio, mentre la lista nera degli Stati "bloccati" si allunga

Paesi con divieto: quelli che possono entrare in Italia e quelli che non possono

Solo i cittadini di certi paesi possono entrare in Italia senza restrizioni: per alcuni resta l'obbligo di quarantena, 16 paesi bloccati