giovedì, 24 Settembre 2020
Home Sezioni Fiorentina Analisi tennica di Fiorentina-Lazio

Analisi tennica di Fiorentina-Lazio

-

I cche vu’ avete capito di Fiorentina-Lazio? Che s’è vinto 1-0? Grazie, quello la l’ha capito anche la mi’nonna! Ma che avete sforzato un po’ i’comprendonio pe’ capi’ quarcosina di più? No? E lo sapevo, e allora ecco i’Gigi che v’aiuta.

I’ Prandelli, illuminato anche lui da Gigi, e rimette su e’ cocci di Napoli e cerca di ripete’ la partita co i’ Genoa, quella di’ grande breffe, che e v’ho belle spiegato. A comprica’ le cose e gli viene anche l’indigestione a Frey, così, sulla carta, e’ rischi aumentano senza i’portierone. Sulla carta perchè, se Dio vole, Avramoffe e fa e’ miracoli e la porta la resta vergine!

4-3-3 crassico prandelliano, i’ 4-4-2 di Napoli vien rimesso ni’ cassetto come se fosse stata la corpa di’ modulo pe’ le busse partenopee e non di’ fatto che un se n’avea più e d’un par di bischerate episodiche. Comunque sia e si gioca come e siamo abituati, co’ una difesa “attacchina” ne’ laterali tutte due ‘mprestati da’ reparti più avanzati, i’mitico Martino e Gobbi (ma un si po’ cambia’ cognome?) e un centrocampo di certo non di contenimento, co’ i maestro Liverani a dirige’ l’orchestra, i’biondo frittatina a morde’ e’ porpacci e Caravaggio a dipinge’ tele a tutto campo. ‘Nsomma, anche ‘n emergenza, una squadra fatta pe’ dalle e non pe’ cerca’ di non piglialle. Anche perchè, a questo punto, i che ci se ne fa de’ pareggi?

Di là e c’è que’ du’ serpenti di Pandevve e Rocchi, ma noi e si gioca bene ni’ mezzo e ‘n difesa, ‘ndo UFO e pare davvero un ufo, e i’pennellone danese e piglia sicurezza e cipiglio e un ne sbaglia una. I casino gli è davanti. Ni’ mezzo e s’ha un monumento a i’ centrattacco, che, come tutte le statue e sarà anche bello, ma e un si move, Santana e s’annoda da sè e anche i’fenomeno un n’è ne’ su’ meglio giorni, anche se l’uniche cose e le fa lui. Meno male che, a un certo punto, e gli entra Pazzini.

I’Gigi e gliel’ha mandata a Prandelli la cassetta con tutto l’allenamento specifico di’ Ciabattoni, qui’ mi’ centravanti dell’Aicse che v’ho belle raccontato. Vu ve lo siete dimenticati? Ma allora e un vu seguite! O che perdo i mi’ tempo? Meno male che Prandelli che l’è dimorto più ‘ntelligente di tutti voi messi ‘nsieme, ‘nvece e segue, e si vede! O che vi sembra lo stesso Pazzini di prima? Prima dell’arrivo della cassetta e voglio dire? La prima palla che gli arriva e cerca l’angolo ma piglia i’palo (un pochin d’allenamento ‘n più, ribobinare e rivedere), ma alla seconda e s’avventa e zeba ni’ sacco, vicino a i’ palo! Un mese fa e gli avrebbe tirato ni’ muso a Ballotta, da fagli veni’ l’encefalite, poero vecchio!

Ora e voglio i’ copiraitte! E un so se la cura e l’ha avuto gli stessi effetti secondari che pe’ i Ciabattoni. I’Pazzo gli è scapolo e di mogli a brontolare e un ce n’è. Magari e ci sarà una schiera di fanse ‘ncattivite, ma a loro l’INPSE la un gli po’ riconosce la malattia professionale, sortanto a i’ coniuge. Se un vu’ ve lo ricordate, i’centravanti allenato co’ i’ metodo ‘nfallibile di Gigi, e riceve un messaggio sub-viminale che lo porta sempre a cerca’ gli angoli, anche quando e dovrebbe cerca’ bene i’ centro! Ai Ciabattoni e gli è successo, a Pazzini e un lo so, ma l’importante gli è che cerchi gli angoli e faccia go’ pe e’ viola, i’ resto gli è un probrema suo.

‘Nsomma questa gli è stata la chiave di vorta di’ mecce. Che quegli artri e l’abbian giocato ‘n dieci tutto i’ secondo tempo gli è un dettaglio. Perchè noi con Vieri i’primo tempo o che s’era ‘n undici?
Ora e un ci resta che seguitare. Artri sette 1-0 come questo e poi e’ diavoli e e’ gobbi e possano andare a fassi benedire e le porte dell’Europa vera e le si spalancheranno pe’ la viola. Se i’ Pranda e seguita e seguimmi così e un n’ho dubbi, e se i’Pazzp e seguita a allenassi secondo i’metodo Gigi e gli è ancora a tempo a vince’ la crassifica de’ cannonieri, come i’ Ciabattoni.

Addio oscurati, alla prossima!

Notizia precedenteVola alta, parola
Notizia successivaDerby rosa alla Fiorentina

Ultime notizie

Smart working: cosa cambia dopo il 15 ottobre (senza la proroga)

Le regole per il lavoro agile nel settore privato e quelle per i genitori con meno di 14 anni

Torna La rondine di Puccini al Teatro del Maggio Fiorentino

La stagione lirica del teatro fiorentino continua, dopo il successo del Rinaldo, con "La Rondine" di Giacomo Puccini

Maglieria uomo, tutte le novità per l’autunno

È arrivato il momento del cambio di stagione: i consigli su come "rinfrescare" il proprio guardaroba

Firenze Marathon 2020 annullata, la maratona torna nel 2021

Quando si terrà la 37esima edizione della gara e cosa succede per chi ha già fatto l'iscrizione