mercoledì, 24 Febbraio 2021
Home Sezioni Fiorentina Anno nuovo, inizio in salita

Anno nuovo, inizio in salita

Inizio 2009 amaro per la Fiorentina. Il bilancio è di due sconfitte in due partite giocate. Ora non resta che cercare di rimediare qualche punto con Juventus e Napoli, dirette concorrenti al piazzamento in Champions League. La squadra di Ranieri dovrà fare a meno degli squalificati Molinaro e Sissokò. Prandelli spera di recuperare Frey.

-

Non è un inizio 2009 tanto positivo per la Fiorentina. Nelle prime due partite di campionato i ragazzi di Cesare Prandelli hanno collezionato due sconfitte in due partite giocate. Genoa e Napoli ne hanno approfittato scavalcandola in classifica, mentre il Milan è già a 5 lunghezza di distacco. A chiudere il difficile mese di gennaio arriveranno Juventus e Napoli.

La sconfitta di Milano appare, comunque, meno amara rispetto alla debacle col Lecce, dove la squadra è apparsa sotto gli occhi di tutti imballata. Nel prossimo turno, nella Torino bianconera, la Fiorentina avrà la possibilità di portare a casa i primi punti del 2009. Da valutare il rientro del numero 1 viola, Seba Frey e del capitano, Dario Dainelli. La Juve dovrà fare a meno di Molinaro e Sissokò; i due, entrambi in diffida, hanno rimediato un cartellino giallo nel posticipo di ieri sera con la Lazio e saranno quindi costretti a saltare la sfida con i gigliati.

Quella viola è stata una settimana caratterizzata dal calciomercato. L’ex Pazzini ha già esordito da titolare in maglia blucerchiata; al nuovo arrivato, Bonazzoli, Prandelli ha concesso gli ultimi 20 minuti con il Milan. Da ufficializzare è la cessione di Osvaldo al Bologna: le due parti hanno trovato l’accordo, nelle tasche della società gigliata entreranno 7 milioni di euro, manca solo la firma del giocatore che potrebbe arrivare a ore.

Notizia precedenteAddio Pazzo
Notizia successivaPelago, furto in pasticceria

Ultime notizie

Zone rosse in Toscana: in arrivo micro-lockdown contro le varianti del Covid

Da Pistoia a Siena passando da alcuni comuni dell'empolese (Firenze:) si pensa a micro zone rosse in Toscana per fermare l'avanzata delle varianti del Covid

Quando esce il nuovo Dpcm Draghi e quando entra in vigore il decreto

Stop alle riaperture e regole anche per Pasqua: quando esce il nuovo Dpcm del governo Draghi, quando entra in vigore e quando scade

Zona arancione e rossa: visita a congiunti, fidanzati e amici fuori comune

Il nuovo decreto Covid del governo Draghi aggiorna le regole sugli spostamenti. Si può andare a casa di congiunti, parenti o amici che abitano in comuni diversi, se ci si trova in zona arancione o rossa?

I comuni della Toscana in zona rossa e quelli a rischio

Alta l'allerta per le varianti del Covid-19. La lista dei comuni a rischio zona rossa si allunga e la Regione potrebbe decidere nelle prossime ore insieme ai sindaci nuovi territori rossi