lunedì, 20 Settembre 2021
HomeSezioniFiorentinaAuguri alla 'luce' di Firenze

Auguri alla ‘luce’ di Firenze

Un 'oggi' di 57 anni fa luce fu, almeno per i tifosi viola.

-

UN GIORNO ARRIVO’ LA LUCE. Un ‘oggi’ di 57 anni fa luce fu, almeno per i tifosi viola. Il 10 da poco che LUI, la luce, lo ha indossato ha un gusto ancora più particolare. Dalla Fiorentina sono passati talenti con quel numero: Baggio, amatissimo a Firenze, Rui Costa, De Sisti che ha fatto battere il cuore ai tifosi gigliati ma nessuno ha fatto tremare l’anima come lui. Sicuramente è stato il talento che non ha mai tradito la sua città, il campione che ha fatto una scelta di vita: Firenze.

E’ IL TALENTO NUMERO UNO. Tanti i fuoriclasse passati dalla Fiorentina, nessuno come lui. Il giocatore che guardava le stelle, con la Fiorentina non ha vinto poco come sembra. Una Coppa Italia, una anglo-italiana e, soprattutto un Titolo di Campione d’Italia. Quello scudetto nel 82’/’83 la Juve se lo è scippato, ma per i fiorentini e per molti quello scudetto è viola. Poco importa se non è riconosciuto ufficialmente, nel nostro cuore lo abbiamo cucito come un ricordo indelebile. Antognoni ha guadagnato meno soldi ma ha vinto la partita più bella (almeno per i colori viola): ha vinto Firenze. Ora tutti lo rivogliono dentro la Fiorentina per continuare a sognare, per continuare ad avere un simbolo. Il calcio è cambiato, ma molti tifosi no. Questa è la verità. In Curva ci sono dei ragazzi di 20anni che lo hanno visto solo in dvd, ma è sempre la loro bandiera: forse l’unica.

CARRIERA. Giancarlo Antognoni (Marsciano, 1º aprile 1954) è un ex calciatore italiano, di ruolo centrocampista. Campione del mondo con la Nazionale italiana nel 1982. Bandiera e capitano della Fiorentina tra gli anni Settanta e Ottanta, con cui giocò l’intera carriera professionistica in Italia (ha chiuso l’attività in Svizzera, nel Losanna), detiene il record di presenze fra i giocatori viola con 341 gare in Serie A. Con 73 gare in azzurro è anche il giocatore della Fiorentina con più presenze in Nazionale, con 7 reti realizzate. Resta a tutt’oggi il giocatore che ha disputato più gare con la maglia azzurra numero 10. Per la sua carriera, l’11 ottobre 2010 è stato premiato col Golden Foot.

Ultime notizie