Brescia Fiorentina: poche emozioni e nessun gol

Pareggio a reti bianche tra Brescia e Fiorentina. I viola non hanno sfruttato la ghiotta occasione, in caso di vittoria, di entrare in zona Europa League. Al Rigamonti una brutta partita, avara di emozioni che permette però, ad entrambe le squadre di guadagnare un punto

Nell’ultimo posticipo dell’ottava giornata la Fiorentina non riesce ad espugnare il campo del Brescia interrompendo la striscia di vittorie ma sono salite a sei le gare dove gli uomini di Montella hanno sempre fatto punti: tre vittorie e tre pareggi. Un pareggio, per 0-0 con qualche rammarico, al termine di una gara che ha riservato pochissime emozioni. Montella conferma modulo ed uomini che ormai da sei giornate gioca in maglia viola. Nel Brescia non gioca al’inizio Balotelli che entrerà nella ripresa ma c’è Tonali a dominare il centrocampo delle rondinelle. Brutto infortunio di Dessena.

Brescia – Fiorentina. Primo Tempo

La partita inizia con una rete subito annullata. Al 4’ è il Brescia a trovare il gol. Tonali riesce a servire Donnarumma, bravo a sua volta a trovare Florian Aye che batte Dragowski. L’arbitro Calvarese, però, dopo aver verificato tramite Var annulla la rete per un fallo di mano di Tonali ad inizio azione. Al 10’ ci prova Castrovilli ma è bravo il portiere lombardo Joronen a deviare il tiro. Al 19’ è Ribery ad innescare Lirola ma è ancora il portiere del Brescia ad avere la meglio. Al 26’ ci prova Tonali ma la difesa viola rimedia. Si va al riposo senza altre emozioni e senza reti.

Brescia – Fiorentina. Secondo Tempo

Corini cambia, ad inizio, ripresa provando la carta Balotelli. Al 55’ s’infortuna Dessena che è costretto ad uscire in barella ma è proprio Balotelli al 64’ a impensierire la retroguardia viola con un colpo di testa che si perde sul fondo. Al 71’ ci prova Pezzella, anche lui di testa, ma la sfera si spenge sul fondo. Al 75’ Balotelli serve Romulo che non trova la giusta misura tirando sul fondo. In pieno recupero è Castrovilli ad avere il pallone dei tre punti. Un passaggio di Pulgar serve Castrovilli ma il tiro viene deviato in angolo. Alla fine divisione della posta in palio tra due squadre che hanno offerto poco spettacolo e poche emozioni.

L’allenatore

Un punto guadagnato per Vincenzo Montella. “Abbiamo sofferto un po’ all’inizio, ma non abbiamo concesso niente. Dragowski non ha dovuto mai intervenire e poi ci abbiamo provato più del Brescia. La squadra ha giocato con ordine e in maniera solida giocandosi le carte a disposizione. Hanno faticato tutti, spesso siamo arrivati al cross senza concludere nel migliore dei modi. Sono soddisfatto. Dobbiamo crescere di volta in volta – ha aggiunto il tecnico – e il campionato è lungo. Siamo solidi e concediamo poco, abbiamo delle buone armi che possono dare fastidio all’avversario. Bisogna riempire un po’ di più l’area ma nel complesso i ragazzi hanno fatto quello che ho chiesto e sono contento”.