martedì, 26 Gennaio 2021
Home Sezioni Fiorentina Caos per vedere la Viola...

Caos per vedere la Viola in tv

proiezione nei locali pubblici della partita Slavia Praga Fiorentina

-

I diritti per il ritorno di Champions sono stati acquistati da Conto Tv, di conseguenza per vedere il match è necessario acquistare una smart card Conto Tv (per chi ne fosse già in possesso è sufficiente la ricarica), oppure una ricarica Conto Tv attivabile sui decoder Sky e sul digitale terrestre. Per chi non ha la parabola, riuscire a vedere la partita sembrerebbe diventare molto difficile.

Il proprietario di Conto Tv, Marco Crispino, ha spiegato che per i locali che ne avessero fatto richiesta, sarebbe stato possibile stipulare un contratto per la proiezione delle partite in luoghi pubblici. “Alcuni locali ci hanno contatto, ma al momento di fornire i dati tecnici necessari per stipulare il contratto (grandezza del locale), non si sono fatti più sentire. Di conseguenza – ha ribadito chiaramente Crispino- nessun locale è autorizzato a far vedere la partita”.

La realtà, però, è un po’ diversa. Sembra infatti che molti locali si siano organizzati per proiettare la partita.
Alle Cascine è stato preannunciato che sarà possibile assistere alla partita su un maxischermo, ingresso gratuito e al termine della sfida serata musicale.

Anche molti pub del centro di Firenze hanno annunciato che sarà possibile vedere la partita; quasi tutti hanno optato per l’ingresso gratuito con consumazione obbligatoria, in alcuni pub è necessaria una consumazione minima di almeno 5 euro.

Non mancano i ristoranti e le pizzerie. Per tutti i clienti sarà possibile assistere alla partita senza costi aggiunti a quelli della cena. Per quanto riguarda i circoli ricreativi, non tutti proietteranno la partita, e in molti casi l’ingresso sarà limitato ai soci.

Marco Crispino ha sottolineato il fatto che proiettare la partita senza permessi è un reato, “nessun decoder Sky dei locali pubblici è stato attivato per Slavia Praga-Fiorentina, quindi quei gestori che vorranno proiettare la partita infrangendo la legge dovranno portarsi il decoder privato da casa. La visione della partita è permessa solo in ambito domestico”.

Il proprietario di Conto Tv ha anche prospettato di diffidare non solo i locali in cui questa sera sarà possibile vedere il match, ma anche quelli che hanno solamente annunciato la proiezione, chiedendo un risarcimento per “sviamento della clientela”.

Polemico anche il presidente della provincia Matteo Renzi: “Pensando al fatto che oggi migliaia di fiorentini, se vorranno vedere una partita che vale la Champions League, saranno costretti a comprare una card da un’emittente televisiva porno mi viene da dire che la Rai dovrebbe vergognarsi. E lo dico non da tifoso, sia chiaro, ma da presidente della provincia. Perché o si fa servizio pubblico o si piglia in giro la gente. Fare servizio pubblico acquistando i diritti della partita della Juve e non quelli della Fiorentina è una presa di giro. Non ho alcun titolo per criticare l’emittente tv a luci rosse che fa una propria, legittima, operazione commerciale. Ho però tutto il diritto di dire che la Rai – servizio pubblico – dovrebbe vergognarsi di come tratta Firenze e la Fiorentina. Punto”.

 

Ultime notizie

Quanti contagiati oggi in Italia: i dati delle ultime 24 ore per regione

I dati del 25 gennaio dal bollettino sul coronavirus: quanti contagiati da Covid-19 ci sono oggi in Italia e quanti morti?

Quante persone possono entrare in un negozio: come calcolare il numero massimo

Come calcolare il numero massimo di persone ammesse in un negozio: le regole anti-Covid del nuovo Dpcm, dal cartello a quanti clienti possono entrare per metro quadrato

Quando il cambio di colore delle regioni: ogni quanto vengono decisi i colori Covid

Permanenza più lunga in zona arancione e rossa: quando viene deciso il cambio di colore delle regioni italiane e quando cambiano effettivamente i colori, con l'entrata in vigore dell'ordinanza

Zona rosso scuro: cosa significa per chi vuole viaggiare in Europa e Italia

Nella "mappa" dell'Europa arriva una nuova zona, rosso scuro, con limitazioni per chi vuole viaggiare: cosa significa e cosa cambia nelle regioni italiane che finiranno in questa fascia di rischio