giovedì, 17 Giugno 2021
HomeSezioniFiorentinaCentrocampo obbligato

Centrocampo obbligato

Domani comincia la preparazione della Fiorentina alla partita de domenica. Al Franchi arriverà un Torino in forma dopo la vittoria di misura (ma convincente) col Siena. Poche le opzioni per il centrocampo di Prandelli.

-

Ultimo giorno di riposo dopo le fatiche con la Roma. Domani la Fiorentina comincerà la preparazione alla sfida con il Torino di domenica al Franchi.

Dopo la squalifica di Felipe Melo e l’infortunio di Jorgensen, il centrocampo che Prandelli schiererà è quasi obbligato. Vargas e Semioli occuperanno le corsie esterne, mentre al centro, Montolivo dovrebbe essere affiancato da uno tra Kuzmanovic e Almiron. Quest’ultimo sembra avere poche chances rispetto al compagno. L’argentino quest’anno non ha mai inciso positivamente quando è stato preso in considerazione e il suo impiego sembra improbabile in una sfida delicata come quella di domenica.

Intanto il Torino, con la vittoria casalinga di ieri ai danni del Siena, rimane a un passo dalla zona retrocessione. Urbano Cairo, il presidente del club granata, carica la squadra in vista del rush finale di campionato: “La partita vinta contro il Siena in casa e’ stata molto importante. Abbiamo vinto 7 partite all’Olimpico quest’anno, segno che i nostri tifosi ci hanno dato una mano. Hanno vinto anche le altre ed era ancora più importante vincere. Ho visto la squadra ben messa in campo con molta voglia di portare a casa il risultato. Non è finita, abbiamo davanti a noi cinque battaglie perché ci sono molti scontri diretti. Il calendario è difficile e quindi tutto è appena cominciato. Dobbiamo combattere con tutta la grinta che abbiamo dentro e anche con quella che non abbiamo, bisogna essere sempre più squadra, anche se il valore aggiunto del singolo è importante. Tutti devono aiutarsi e darsi una mano”.

Ultime notizie