Mi sono ripresa solo i’ mercoledì a notte fonda, ma che fatica per manda’ a casa quegli indiavolti d’ingresi.
Ma i’cche l’avevan beuto prima di’ macche? Atro che tè? Benzina e gliera quella? Ma di quella bona, ma la un’ costa cara da loro come da noi atri?
Fatto sta che ai rigori e s’enno impallinati ben benino e ora che si beano pure tutto il tè o la benzina che vogliono…
Perchè tè, coi braccino, gli s’è fatto noi!

Poi ecco arrivare i Genoa. Atro macche di quelli brutti e antepatici.
A me il Genoa e mi ricorda que’ portiere assassino che spacco i’ capo all’Antogno e solo per questo mi sta dimorto su’ i gozzo e se poi e vu’ ci mettee che ci gioa quell’infame che un’ nomino nemmeno, ma che mise in mora la Fiorentina di Cecco Grullo…

Atro che fischi a que brutto muso! Io l’avrei fermato coi Daspo ai’ casello di Genova Bolzaneto quell’infame, un’ deve entrare nemmeno a Brozzi e a Peretola!

Loro l’hanno gioato poerini, e si sono dati da fare, ma noi siam d’altro stampo!
Poi ragazzi, gli è tornato su i’ prato di Franchi i’ Fenomeno e ciao Grifoni di cavolo!

I ‘ rumeno prima e t’ha servito una scodellata ai Santana che nemmeno a me co’ la ribollita mi riesce servire e poi t’ha insaccao con una botta da i’ limiti da lucciamme gli occhi.
E se c’era i romeno con quei drogai d’ingresi gliene facea vede’ lui…

Io vu lo sapee, ci capisco poco, non sono un tennico, ma amo la mi squadra, quindi v’avee voglia a di o ridì che un dovrei parlare perchè di carcio un ci capisco!
L’è vero che un ci capisco l’ho sempre detto, ma ciano quanto voglio pecchè sono viola dalla testa ai piedi!
E se quarcuno di voi atri o di questa redazione un gli sta bene, vo’ solo dì che l’è un gobbaccio camuffato!

Non son erudita? L’è vero… Io ho dovuo sudare e sgobbare nella mi vita, ma i’ Biscardi per dinne uno a caso, che ragiona tanta i’ che parla meglio di me?

Scusate lo sfogo, ma siccome qualcuno ai’ mercato è ma detto:
“O Gigliolina, ma i’cche tu ti sei messa a fare! E ‘ un tu sei corta, di carcio e un tu ci capisci e tu voi scrivere e ragionare in mezzo a quelli là che sono giornalisti veri!”

Io ci ragiono eccome gline ho detto. Ne ho più diritto io di loro perchè allo stadio ci vado da sempre e piglio i’ vento, l’acqua e i’ sole, e un sono mia come loro che ragionano coi deretano comodo in tribuna ai coperta!

Ma torniamo ai macche, senno divento troppo fumina…

l’ miraolo di ieri oltre alle paratone di’ Frey, gli è stato che l’ha marcao anche i’Pazzini e proprio mentre ragionavo fra me e me che gliera meglio spedillo a Lurdesse per fallo benedire a modino…

Insomma gli se n’è fatte tre a quelli là che puzzan di pesce…
E i’ Milan e lo Zio Faster e sono di novo sotto di quattro! Tie! Anzi, tè, all’ingrese…