martedì, 30 Novembre 2021
HomeSezioniFiorentina"Ci siamo ritrovati"

“Ci siamo ritrovati”

Prima dell'allenamento tecnico e giocatori si sono riuniti per il confronto. Il gruppo sembra essersi ritrovato, la sconfitta con il Palermo è ora un lontano ricordo ascoltando le parole di Prandelli, che si assume la responsabilità sulla tenuta psico-fisica dei suoi giocatori e assicura: "Non abbiamo più alibi".

-

E così il tanto aspettato incontro tra Prandelli e la squadra è avvenuto. Un po’ come dopo la partita con la Lazio, mister e ragazzi si sono trovati, confrontati, per tracciare una linea e ripartire da capo.  “Ci siamo ritrovati – ha esordito il tecnico – il nostro stato d’animo è di una squadra ferita. Abbiamo la voglia di scendere in campo e dimostrare tutto il nostro valore. Siamo stati schietti come sempre, e questo porta sempre risultati molto positivi. Abbiamo assorbito la sconfitta con il Palermo nella maniera giusta”.

Le parole forti del patron viola, Diego Della Valle, non ha lasciato indifferente il gruppo. “Siamo sempre attenti quando parla il patron, le sue parole sono uno stimolo per tutti. Scenderemo in campo col cuore, con energia e determinazione. Siamo quarti e vogliamo mantenere questa posizione”. Come sottolinea lo stesso Prandelli, quindi, adesso, “la squadra non ha più alibi”. Starà al tecnico portare i suoi giocatori alla giusta condizione psico-fisica, perché “alcuni giocatori hanno un’innata personalità, altri no, e bisogna lavorare anche per questo”.

Lavorare per far crescere e far diventare grandi i giocatori che allena, senza paura, con la voglia di osare. Staremo a vedere se questo avverrà, se veramente nel gruppo è tornata quell’armonia che da tempo mancava nello spogliatoio.

Ultime notizie