mercoledì, 21 Ottobre 2020
Home Sezioni Fiorentina Crollo viola. Il Sassuolo passeggia...

Crollo viola. Il Sassuolo passeggia al Franchi

Seconda sconfitta consecutiva. Questa volta meritata

-

Ancora una sconfitta. Senza recriminazioni questa volta. La Fiorentina senza mordente viene sconfitta (3-1) dal Sassuolo. Chiesa e Castrovilli sono solo lontani parenti dei giocatori visti nella prima parte del campionato. Ribery è l’unica che ci prova. A centrocampo il Sassuolo si mostra molto più forte. La classifica inizia a preoccupare ma la vittoria della Samp a Lecce tiene i viola ancora a sei punti dal terzultimo posto. Iachini recupera Chiesa e lo schiera in avanti accanto a Ribery. Cutrone troverà posto solo nella ripresa. De Zerbi si affida al tridente Defrel, Traore e Boga.

Primo Tempo

La Fiorentina inizia bene. Al 3’ Ghezzal serve Chiesa ma Pegolo è bravo a parare. Al 10’ la risposta del Sassuolo. Punizione di Rogerio con Dragowski che alza la sfera sopra la traversa. Sugli sviluppi dell’angolo ci prova Locatelli ma Pulgar riesce a salvare la porta viola. Emiliani ancora pericolosi al 17’ con Boga che impegna Dragowski. Al 21’ la svolta della partita. Castrovilli entra in maniera scomposta e atterra Djuricic. Il rigore è netto e Defrel spiazza il portiere viola portando in vantaggio il Sassuolo. La Fiorentina stenta e gli emiliani crescono. Al 34’ il raddoppio del Sassuolo in contropiede. Boga serve Djuricic, assist per Defrel che sigla una doppietta. Al 37’ Ribery serve Castrovilli che spara alto. Sempre il francese, dopo due minuti, serve Chiesa ma anche il figlio d’arte tira fuori dallo specchio della porta. Si va al riposo col Sassuolo avanti 2-0.

Secondo Tempo

La ripresa si apre con la Fiorentina in avanti. Al 55’ palo di Pezzella che cerca di correggere a rete una punizione di Pulgar. Al 60’ però c’è l’azione insistita di Muldur che difende una palla in area, beffa la difesa viola e segna il 3-0. Al 68’ ci prova ancora Pezzella. Il tiro, parato da Pegolo, non è trattenuto. Si avventa sul pallone Cutrone che viene però anticipato ancora dal portiere del Sassuolo. All’87’ si libera Cutrone ma la difesa emiliana si salva. Non succede altrettanto due minuti dopo. E’ proprio l’ex attaccante del Milan a segnare la rete viola con un bel colpo di testa che accorcia le distanze per il definitivo 3-1. Viola sempre a quota 31 assieme al Torino.

L’allenatore

Dispiaciuto, a fine gara, Giuseppe Iachini. “In queste prime partite, dalla ripresa, abbiamo creato tanto colpendo pali e traverse. Oggi potevamo sbloccarla, poi è stato un peccato commettere due errori gravi. Il Sassuolo ha continuato a spingere ma noi abbiamo provato a pungere. Sul piano delle situazioni create potevamo ottenere un altro risultato. Abbiamo avuto le occasioni per segnare sia oggi che nelle altre gare. Abbiamo commesso due errori importanti – commenta l’allenatore viola –  che hanno messo la partita su binari complicati e nei momenti topici non siamo riusciti a rimetterla in piedi. Magari con un pizzico di fortuna in più potevamo segnare invece di colpire il palo. Ora dobbiamo voltare subito pagina e pensare alla prossima partita”.

Ultime notizie

Bonus computer 2020: 500 euro per pc e internet, come richiederlo

Un buono da 500 euro riservato ai redditi bassi per pc, tablet e connessione internet a banda larga: come funziona il bonus computer e quando arriva

Oggi il discorso di Conte sull’ultimo decreto, dove vederlo in diretta tv

Il presidente del Consiglio arriva al Senato e alla Camera per riferire sulle restrizioni previste dall'ultimo Dpcm di ottobre, intanto circolano ipotesi su un nuovo decreto. Ecco dove seguire l'intervento

Quando esce il nuovo Dpcm di ottobre: dagli spostamenti tra regioni al coprifuoco

C'è l'ipotesi di un nuovo decreto del presidente del Consiglio Conte sull'emergenza Covid: allo studio ulteriori restrizioni. Quando esce ed entra in vigore il terzo Dpcm di ottobre

La nuova giunta regionale toscana: gli assessori di Giani, i nomi

Il neo governatore Eugenio Giani annuncia gran parte della sua squadra: l'ottavo nome per la giunta arriverà tra pochi giorni. Eletto anche il presidente del Consiglio regionale