mercoledì, 14 Ottobre 2020
Home Sezioni Fiorentina Cutrone al fotofinish regala un...

Cutrone al fotofinish regala un punto ai viola

Brutta partita tra squadre stanche

-

Continua il tabù Franchi per la Fiorentina che non riesce a vincere, in campionato, in casa dal 12 gennaio. Contro il Verona finisce in parità grazie ad una rete di Cutrone in pieno recupero. Un punto insperato al termine di una gara brutta. Iachini sorprende tutti lasciando inizialmente fuori Chiesa, Vlahovic e Cutrone per lanciare Kouamé e Sottil accanto a Ribery. Soluzione che poi rinnegherà ad inizio ripresa inserendo proprio Chiesa e Cutrone e poi Vlahovic. Juric, tra i possibili sostituti di Iachini il prossimo anno deve fare sempre a meno di Pazzini e risponde con Lazovic e Pessina a supporto di Samuel Di Carmine.

Primo Tempo

Il Verona parte subito molto bene lasciando pochi spazi alla Fiorentina. Al 19’ gli scaligeri passano con Faraoni, servito da Amrabat (futuro giocatore viola) dopo una grande giocata in acrobazia. Il primo tiro della Fiorentina arriva al 35’ con Kouamé che spara però altissimo. Dopo due minuti Ribery serve Castrovilli ma anche questa volta il tiro finisce alto sopra la traversa. Il primo tempo non regala ulteriori emozioni e si va all’intervallo col Verona avanti di una rete.

Secondo Tempo

Come accennato escono Ribery e Sottil per Chiesa e Cutrone e la Fiorentina appare più equilibrata. Al 57’ sugli sviluppi di un corner Pessina intercetta il pallone con il braccio sinistro. L’arbitro Chiffi fa giocare, il Var non interviene ma in base alle ultime regole appare un rigore netto negato alla Fiorentina. Al 77’ cross di Lirola sul secondo palo ma Cutrone, da due passi, colpisce malissimo di testa a porta spalancata e non riesce a pareggiare. All’82’ sono nuovamente gli uomini di Juric ad essere pericolosi. Stepinski riceva in area di rigore e batte Dragowski ma il gol viene annullato per la chiara posizione di fuorigioco. All’88’ è Adjapong, in contropiede, a non perfezionare il possibile 2-0 per l’Hellas. E proprio nel recupero, al 95’, Chiesa serve Cutrone che supera Silvestri con un tocco preciso. E’ l’1-1 finale. Un pareggio che serve poco al Verona che spera nell’Europa League, un punto per i viola che si tengono a sette punti dal terzultimo posto e che mercoledì giocherà a Lecce. Una eventuale vittoria, a cinque giornate dal termine, chiuderebbe la stagione.

L’allenatore

A fine gare Giuseppe Iachini è tornato, soprattutto sul rigore negato. “Siamo stati sfortunati, ma di solito in altri campi questi rigori li danno. Non facciamo calcoli in vista del finale di stagione, i ragazzi – ha aggiunto l’allenatore viola – hanno dimostrato fino in fondo di essere attaccati alla maglia e la sconfitta sarebbe stata ingiusta: siamo una delle squadre che ha tirato di più in porta”.

Ultime notizie

In quanti si può andare in macchina: regole per viaggiare in auto

Si può essere in tre in auto? Posso fare una gita con gli amici? E se si fa parte dello stesso nucleo familiare? La mascherina è obbligatoria anche in macchina? Le regole anti-contagio dei dpcm e del decreto Covid

Bonus terme, non solo vacanze: voucher sconto per i servizi termali

Con la conversione in legge del decreto agosto arriva il bonus terme 2020-2021, per l'acquisto di servizi termali nelle strutture aderenti

Cene in casa con amici, cosa prevede il nuovo dpcm anti Covid. Niente controlli nelle case

Cene permesse anche in casa ma con un massimo di 6 amici o invitati oltre ai conviventi: il nuovo Dpcm non introduce i controlli nelle case

Smart working, pubblica amministrazione e privati: proroga fino a quando

La legge rilancio, lo stato di emergenza e il nuovo decreto Covid del governo: il punto sulla proroga del lavoro agile per il pubblico impiego e per i dipendenti del settore privato