lunedì, 6 Dicembre 2021
HomeSezioniFiorentinaEuropa League, Rammarico viola. Pareggio...

Europa League, Rammarico viola. Pareggio con la Roma

La Fiorentina pareggia la gara d’andata degli ottavi di finale di Europa League contro la Roma. Va in gol con Ilicic, poi Neto provoca e para un rigore all’ex Ljajic, ma alla fine i giallorossi trovano il pareggio con Keita. Tutto si deciderà giovedì prossimo all’Olimpico.

-

Il derby d’Europa tra Fiorentina e Roma termina in parità. Un 1-1 che sa di rammarico tra le fila viola. Entrambe le squadre dovevano fare a meno di diversi giocatori infortunati ma lo spettacolo non è mancato. Il primo tempo è tutto di marca viola con la Fiorentina che va avanti grazie alla rete di Ilicic. Nella ripresa invece i giallorossi vengono fuori, prima falliscono un calcio di rigore con Ljajic e poi trovano il pari con un colpo di testa di Keita. Montella recupera Babacar ma lo farà entrare solo nel secondo tempo. Tridente affidato a Joaquin-Ilicic-Salah. A centrocampo Badelj preferito a Mati Fernandez mentre torna titolare Borja Valero. In difesa Savic non ce la fa e viene sostituito da Basanta. La Roma risponde con Skorupski tra i pali, in difesa confermati Torosidis e Holebas sulle fasce. Centrocampo affidato a Nainggolan, De Rossi e Keita. In attacco, senza Totti e Doumbia, Garcia avanza Florenzi con Iturbe e Ljajic.

 

Primo tempo

 

Prima mezz’ora con un gran pressing della Fiorentina. I viola pressano e si mostrano subito padroni del campo. Subito si fa vedere, al 5’, Salah ma il tiro viene deviato da un difensore giallorosso. Dopo due minuti ci prova Ilicic ma il tiro è debole. E’ ancora l’egiziano ad inventare al 16’ un assist al bacio per Ilicic che da buona posizione trafigge il portiere Skorupski. Subito dopo il gol viola s’infortuna De Rossi e lascia il posto a Pjanic. Poco dopo è Manolas ad accusare problemi alla schiena ed entra Astori. La Fiorentina non approfitta della sfortuna della Roma. Anzi, quasi allo scadere del primo tempo si stira pure Pizarro ed entra, al suo posto, Mati Fernandez. Il primo tempo finisce con il punteggio di una rete a zero per i viola e di due infortunati ad uno per i giallorossi.

 

Secondo tempo

 

Roma più intraprendente ad inizio ripresa. Al 56’ ci prova Ljajic ma calcia alto. Al  60’ la Roma ha un’occasione d’oro su calcio di rigore. Neto atterra Iturbe che s’invola a rete. Alla battuta ci va proprio Ljajic ma Neto para. Il portiere brasiliano però è costretto ad arrendersi al 77’ quando sugli sviluppi di un corner Keita svetta di testa e mette all’angolino. Non c’è più tempo per recuperare. Finisce in parità. Giovedì prossimo all’Olimpico sarà tutto ancora in bilico.

 

L’allenatore

 

Laconico, a fine gara, Vincenzo Montella. “Dispiace aver subìto gol in casa, la Roma è stata brava a creare le occasioni. Ci sono state alcune situazioni da rivedere. Nei primi quarantacinque minuti avremmo meritato qualche gol in più, siamo stati poco cinici negli ultimi metri. Ci lamentiamo troppo spesso dei nostri arbitri, stasera c’è stato qualche episodio dubbio. Nel secondo tempo – prosegue Montella – è cresciuta la Roma, poi è uscito Pizarro. Non credo che siamo stati messi sotto sul piano del gioco, sono stati bravi a capitalizzare. La partita è stata giocata a viso aperto, al ritorno ce la giochiamo”.

Ultime notizie