Dopo tre pareggi (tra campionato e Coppa) torna al successo la Fiorentina che batte (3-0) l’Udinese e si riporta al secondo posto, ad un punto dall’Inter, scavalcando il Napoli ed allontanando la Roma. Tre punti importanti anche in vista della difficile trasferta di domenica prossima a Torino contro la Juventus. Sousa torna a puntare su Kalinic dall’inizio. A supporto del croato Bernardeschi ed Ilicic mentre Borja Valero parte più arretrato. Nell’Udinese Di Natale torna in panchina e Colantuono sceglie, in attacco, la coppia Thereau-Aguirre. A centrocampo i friulani puntano sulla regia di Lodi mentre in difesa torna l’ex di turno Felipe.

 

Primo tempo

 

Fiorentina subito brillanti e padroni del gioco. Al 9’ ci prova un ispirato Alonso ma la palla finisce a lato del primo palo. Al 12’ Vecino prova il tiro dalla lunga distanza ma la sfera finisce alta, sopra la traversa. Al 17’ si vedono i friulani con Badu che, da centro area, devia di testa un cross dalla sinistra. Il pallone finisce a lato della porta difesa da Tatarusanu. Al 26’ i viola passano in vantaggio grazie a Badelj, che va alla conclusione dai venti metri. La palla prima di finire in porta viene toccata da Kalinic. La deviazione beffa Karnezis. Su questo gol si è aperto un piccolo giallo. Il regolamento recita che nel caso di un tiro indirizzato nello specchio della porta, e deviato involontariamente in rete da un proprio compagno la marcatura sarà assegnata all’autore originario del tiro. Se un tiro indirizzato fuori dallo specchio della porta colpisce un proprio compagno e termina in rete, la paternità del gol è attribuita all’autore dell’ultimo tocco. Il gol quindi sarebbe da attribuire a Badelj, con buona pace di Kalinic che rimane a quota 9 reti in serie A. Al 29’ punizione per l’Udinese battuta da Lodi. Il cross, profondo, arriva a Widmar che colpisce il palo. Al 38’ ancora bianconeri all’opera con Badu ma il colpo di testa è fuori bersaglio. Al 40’ Kalinic, a pochi passi dalla porta di Karnezis riceve un cross di alonso ma la sfera schizza alta sopra la traversa. Si va al riposo sull’1-0 per la Fiorentina.

 

Secondo tempo

 

L’Udinese appare più tonica ma non passa e la Fiorentina controlla agevolmente. Al 53’ Danilo chiude su Kalinic pronto a calciare verso la porta da posizione favorevole. Al 62’ Kalinic viene steso in piena area da Badu. L’arbitro assegna il calcio di rigore che Ilicic non sbaglia. L’Udinese al 65’ potrebbe rientrare in partita ma Di Natale, subentrato ad Aguirre, spreca un’ottima occasione calciando, mentre era solo a centro area, alle stelle. Al 70’ Felipe riesce a fermare uno straripante Bernardeschi lanciato in porta. E’ sempre il numero 10 viola, dopo due minuti, a servire Kalinic che però non aggancia il pallone. All’86’ Gonzalo Rodriguez insacca di testa il 3-0 definitivo deviando in rete un cross dalla bandierina. E’ il gol che chiude il match.

 

L’allenatore

 

Soddisfatto Paulo Sousa. “Ho già detto molte volte che abbiamo grandi giocatori in questa squadra: stiamo facendo un grande lavoro per dare continuità ai nostri risultati. Ci sono ancora giocatori indietro di condizione come Giuseppe Rossi e noi stiamo lavorando costantemente perché recuperi il più presto possibile, dobbiamo offrirgli continuità di gioco per essere competitivi. Oggi Rossi non ha giocato, magari giocherà alla prossima. Dovremo essere molto concentrati per giovedì quando giocheremo col Belenenses – conclude Sousa – e non dobbiamo farci distrarre dalla Juve”.