domenica, 20 Giugno 2021
HomeSezioniFiorentinaFiorentina fuori dalla Coppa Italia

Fiorentina fuori dalla Coppa Italia

Il gol decisivo di Lukaku ai supplementari

-

La Fiorentina ha lottato per due ore ma non è riuscita a battere l’Iter negli ottavi di Coppa Italia. Al Franchi finisce 2-1 per i nerazzurri e la vittoria arriva grazie ad un gol di Romelu Lukaku allo scadere del secondo tempo, dopo che i tempi regolamentari si erano conclusi sull’1-1 (botta e risposta tra Vidal su rigore e Kouame). In tribuna il ritorno del presidente Rocco Commisso, appena arrivato dagli Stati Uniti. Cesare Prandelli sceglie Kouame come unica punta sostenuto da Bonaventura ed Eysseric. Biraghi e Caceres schierati da esterni, Castrovilli e Amrabat a centrocampo. Igor, Martinez Quarta e Milenkovic davanti all’estremo difensore Terracciano. Antonio Conte si affida a Sanchez e Martinez in attacco, Eriksen. Vidal, Young, Gagliardini e Perisic a centrocampo e, davanti ad Handanovic, i difensori Skriniar, Ranocchia e Kolarov.

Cronaca

L’Inter parte bene ed al 12’ Skriniar sbaglia di testa la prima opportunità per andare a rete. I nerazzurri al 38’ ottengono un calcio di rigore. Terracciano atterra Alexis Sanchez, Vidal si presenta sul dischetto e porta in vantaggio l’Inter. Passa un minuto e l’arbitro Massa assegna un penalty ai viola per fallo di Skriniar su Kouame. Chiamato al Var, torna sulle sue decisioni e non concede la massima punizione. Si va al riposo con l’Inter in vantaggio per 1-0.

© Tiziano Pucci – Agenzia Fotografica Italiana

Nel secondo tempo è sempre l’Inter ad essere più pericolosa. Al 47’ Lautaro è impreciso su assist di Perisic. La Fiorentina non sciupa l’occasione e al 57’ pareggia con un missile da fuori area di destro di Kouame dopo un batti e ribatti in area. È l’1-1. Hakimi sfiora il palo al 74’ mentre al 77’ si vede la Fiorentina con Venuti che impegna severamente Handanovic. Nei supplementari l’epilogo arriva al 119’ con Romelu Lukaku che trova il colpo di testa vincente nel cuore dell’area di rigore su cross di Barella dalla destra. Inter ai quarti di finale contro il Milan, la Fiorentina è fuori.

L’allenatore

Deluso Cesare Prandelli. “C’è amarezza perché a un minuto dalla fine del secondo tempo supplementare abbiamo lasciato solo un attaccante in area di rigore. Ma il risultato va accettato, e c’è anche orgoglio per la prestazione. Io non voglio far polemiche – aggiunge Prandelli – e ho rispetto per gli arbitri, ma a trenta secondi dalla fine ci vorrebbe un po’ di tatto. Nelle ultime partite le prestazioni sono sempre state buone, magari i risultati arrivano solo in parte ma la consapevolezza è che dobbiamo continuare così, con i giocatori in condizione giusta”.

Ultime notizie