lunedì, 20 Settembre 2021
HomeSezioniFiorentinaFirenze costa cara a Ibra:...

Firenze costa cara a Ibra: (altri) tre turni di stop

E' costata cara la partita vinta domenica sera dal suo Milan contro la Fiorentina: l'attaccante svedese, espulso nel finale di gara, è stato squalificato dal giudice sportico per tre giornate. Era appena tornato in campo dopo un'analoga squalifica.

-

Vittoria “pesante” quella di domenica sera del Milan al Franchi. In tutti i sensi. Sicuramente per la classifica dei rossoneri, insidiati da molto vicino dal Napoli, ma anche per le conseguenze della gara.

CARTELLINO ROSSO. Nel finale di partita, infatti, Ibrahimovic è stato espluso (peraltro dopo essere stato già ammonito, cosa che gli avrebbe lo stesso fatto saltare la prossima partita): e il giudice sportivo ha deciso per una squalifica di tre turni.

RECIDIVO. La “particolarità” della questione sta nel fatto che lo svedese era tornato proprio in occasione della partita del Franchi da una analoga squalifica di tre giornate (rimediata in occasione della gara del Milan contro il Bari, finita 1-1). Appena 90 (o poco meno) minuti in campo, e ora lo svedese dovrà star fermo per altri 270 minuti. Sicuramente non uan bella notiza per il Milan, in piena volta scudetto.

LA MOTIVAZIONE. Ecco la motivazione del giudice sportivo:

“CALCIATORI ESPULSI SQUALIFICA PER TRE GIORNATE EFFETTIVE DI GARA
IBRAHIMOVIC Zlatan (Milan): per comportamento scorretto nei confronti di un avversario; già diffidato (Ottava sanzione); per avere inoltre, al 42° del secondo tempo, rivolto ad un Assistente un’espressione ingiuriosa”.

Ultime notizie