lunedì, 1 Marzo 2021
Home Sezioni Fiorentina Flop Fiorentina in Europa League....

Flop Fiorentina in Europa League. La qualificazione si complica

La Fiorentina colleziona la seconda sconfitta consecutiva, al Franchi, in Europa League. Il Lech Poznan, ultimo nel campionato polacco, vince 2-1 contro la capolista del campionato italiano. Troppo turnover da parte di Paulo Sousa. Anche il Basilea è uscito sconfitto contro il Belenenses. Girone I ancora tutto da decidere ma la Fiorentina è ultima

-

La Fiorentina esce ancora sconfitta dall’Artemio Franchi nella terza partita di Europa League. Dopo aver perso contro il Basilea ed aver vinto a Lisbona arriva ancora uno stop ad opera del Lech Poznan. I polacchi s’impongono 2-1 inguaiando i viola adesso ultimi nel girone I con soli 3 punti. Il Lech ed il Belenenses (corsaro a Basilea) secondi con 4 punti. Gli svizzeri sempre primi con 6 punti. Come previsto, Paulo Sousa ricorre al turnover anche perché domenica c’è la Roma al Franchi. Fra i pali spazio al dodicesimo Sepe, davanti a lui la difesa a tre è composta da Tomovic, Roncaglia e Astori. A centrocampo con Rebic e Pasqual sulle corsie esterne, Mario Suarez in regia e Mati Fernandez e Verdù mezzali. Davanti tandem composto da Giuseppe Rossi e Babacar. I polacchi Jan Urban sono scesi in campo con Buric in porta, Kedziora e Kadar terzini, Dudka-Kaminski coppia centrale. Sulla mediana Tetteh con Tralka, mentre davanti Lovrencsics, Holmen e Formella agiscono sulla trequarti a supporto dell’unica punta, Thomalla.

 

Primo tempo

 

La Fiorentina si fa vedere subito con una mischia al 2’ che non viene concretizzata da Babacar, poi poco o nulla. Al 20’ Rossi accelera e serve un passaggio filtrante a Babacar, ma Buric salva in uscita. Si arriva all’intervallo con ritmi di gioco blandi calano ulteriormente e l’arbitro manda le due squadre al riposo sullo 0-0.

 

Secondo tempo

 

La Fiorentina prova a riprendere le redini del gioco ma sbaglia molto in fase di fraseggio e non riesce a sbloccare il risultato. Al 59’ Buric para ancora su Babacar. Al 65’ il neo entrato Kownacki, in contropiede, sfrutta una disattenzione difensiva e il Lech Poznan si porta in vantaggio. La Fiorentina prova a reagire con Rossi, Vecino e Bernardeschi ma all'80’ è Gajos, con un bel piatto destro, su assist di Kaminski, a portare sul clamoroso 0-2 gli ospiti. Gli uomini di Sousa tentano il tutto per tutto ma trovano il gol solo al 90’. Mati Fernandez trova un assist dalla sinistra, Rossi colpisce bene e non lascia scampo a Buric. Babacar al 94’ alza troppo di testa e la palla finisce alta. Poteva essere il pareggio e, invece, è arrivato il secondo ko casalingo in Europa.

 

L’allenatore

 

Paulo Sousa ha commentato, a fine gara, la sconfitta. “Mi amareggia più il risultato che la prestazione, mi immaginavo che sarebbe stata una gara difficile con un allenatore nuovo e una squadra fisica. Quando abbiamo avuto le occasioni per segnare e non le abbiamo sfruttate, è aumentata la frenesia. Il Lech si è chiuso molto bene con due linee molto strette che ci hanno creato difficoltà. Sono deluso e triste per questa sera. Nel girone siamo tutti vicini – commenta Sousa – e mancano 3 partite, dipende solo da noi fare risultati e passare il turno. Abbiamo tutte le capacità per farlo”.

Ultime notizie

Covid Toscana: casi tornano sotto quota mille ma sale la percentuale di positivi al test

I dati del bollettino Covid della Toscana del 1 marzo: casi di coronavirus tornano sotto quota mille, alta percentuale dei positivi al test

Dove vedere Fiorentina Roma in tv: Sky o Dazn?

Mercoledì 3 marzo alle 20.45 la Fiorentina incontra la Roma. Un incontro da non perdere: ma dove vederlo in tv, su Sky o Dazn?

Una Fiorentina lenta si fa trafiggere dall’Udinese a pochi minuti dalla fine

Un passo indietro per i viola che tornano a tremare in zona salvezza

Contro l’Udinese nella Fiorentina rientra Ribéry

Probabile l’utilizzo anche di Kokrin, assente Bonaventura: le probabili formazioni di Udinese - Fiorentina