Il difensore della Fiorentina, ultimo chiamato a far parte del gruppo azzurro che disputerà gli ormai imminenti Europei di calcio, parla dal ritiro azzurro. “Sono felice di essere qui – ha dichiarato Gamberini – ma faccio i miei migliori auguri di pronta guarigione a Cannavaro. E’ il capitano di questa squadra e lo sarà anche da non giocatore. Io sono qui per fare del mio meglio”.

“Sono arrivato qui con grande senso di responsabilità e umiltà – ha continuato il difensore, come riportato sul sito ufficiale della società viola, www.acffiorentina.it – però so che sarà dura trovare spazio e cercherò di fare del mio meglio per mettere in difficoltà il ct Donadoni nelle scelte. Mi dispiace molto per quello che è capitato a Cannavaro, è lui il capitano dell’Italia e sappiamo che ci darà grande appoggio anche da bordo campo. Io farò del mio meglio, mi sono inserito nel gruppo senza problemi”.

Poi, Gamberini dedica a Prandelli la sua convocazione, come sottolineato nelle parole tratte da Gazzetta.it. “Mi hanno accolto benissimo e voglio sottolineare che mi rende felice la decisione di Fabio di restare accanto a noi come capitano non giocatore: ci darà la carica giusta”, ha concluso Gamberini, che non dimentica una dedica: “Se sono qui lo devo anche a Prandelli, maestro in campo e di comportamento”.