sabato, 23 Gennaio 2021
Home Sezioni Fiorentina Gilardino si presenta a Firenze

Gilardino si presenta a Firenze

Pantaleo Corvino ha consegnato ad Alberto Giardino la sua prima maglia viola, nel corso della presentazione ufficiale

-

“Non penso di poter presentare in maniera particolare il ‘Gila’ – ha detto Pantaleo Corvino, come riportato dal sito ufficiale della società viola, www.acffiorentina.it – lui è una persona vera che ha delle ottime qualità dentro e fuori dal campo. Sono orgoglioso di averlo portato a Firenze, è stata una trattativa difficile, ma so di aver fatto il bene della squadra e di aver fatto il meglio per il mio allenatore e per la città. Abbiamo speso la cifra più alta per un giocatore acquistato nella mia gestione. Ma c’è stato un sacrificio importante da parte del calciatore per venire a Firenze e l’appoggio dei procuratori del gruppo Bonetto”.

Poi la parola è andata al diretto interessato, il neo-attaccante viola. “Sono molo contento, anzi felice – ha detto Gilardino – è stato un matrimonio ben riuscito fin dai primi giorni. Abbiamo capito fin da subito che questa trattativa poteva attivare a termine. E’ un palcoscenico importante dove mi sono affacciato appena ma ho già capito qual è l’amore di questa città. Al Milan ho vissuto tre anni importanti, vincendo trofei prestigiosi e dando tanto. Un’esperienza che mi ha formato”.

A Firenze, Gilardino ritroverà Prandelli. “Con il mister ho un rapporto speciale, a Parma sono cresciuto molto con lui, ma c’è un rapporto speciale anche fuori dal campo – continua – la Fiorentina è nel mio destino, il Direttore mi avrebbe voluto qui da tempo. C’è qualche rimpianto per non essere in Nazionale, ci tenevo ad andare agli Europei, ma in questa stagione forse non sono stato continuo e capisco le scelte di Donadoni. Sono sereno e farò il tifo per gli azzurri”.

“I miei nuovi compagni? – conclude Gilardino – mi farà piacere rivedere Mutu che conosco bene, Pazzini è forte e sa il fatto suo e non ci saranno problemi, tante partite da giocare e ci sarà spazio per tutti. La prima impressione anche della società è ottima. C’è grande correttezza e serietà e il primo obiettivo sono i preliminari di Champions”.

Notizia precedenteGiochi e balli, è qui la festa
Notizia successivaMadri itineranti

Ultime notizie

Toscana, zona gialla fino a quando. Fascia bianca ancora lontana

Fino a quando i dati sui contagi saranno sotto controllo, la Toscana resterà in zona gialla e non passerà in arancione: le regole. Intanto la regione "sogna" la zona bianca

Che colore siamo oggi: zona e colori per le regioni d’Italia (22 gennaio)

Zona gialla, arancione o rossa: che colore siamo oggi nelle regioni d'Italia? La mappa e le regole per ogni colore

Che zona è sabato e domenica: gialla, arancione o rossa

La mappa colorata d'Italia per il fine settimana: che zona è nelle diverse regioni sabato 23 e domenica 24 gennaio e cosa si può fare

Quanti contagiati oggi in Italia: oltre 13.000 casi e 472 morti

I dati del 20 gennaio dal bollettino sul coronavirus: quanti contagiati da Covid-19 ci sono oggi in Italia e quanti morti?