domenica, 4 Ottobre 2020
Home Sezioni Fiorentina Grazie a due rigori (uno...

Grazie a due rigori (uno inventato) la Roma batte la Fiorentina

Bene la difesa, attacco ancora in difficoltà

-

Una nuova ingiustizia condanna alla sconfitta la Fiorentina. Sempre all’Olimpico, così come era successo contro a Lazio, la Fiorentina subisce un rigore inesistente che l’arbitro Chiffi s’inventa a pochi minuti dalla fine della partita. Dzeko colpisce la palla e la mette fuori ma scivola e si scontra con Terracciano in uscita. Per il fischietto padovano è rigore e non va nemmeno a vedere il Var. Veretout, l’ex di turno che aveva già segnato la prima rete, sempre su penalty, regala tre punti ai giallorossi che erano stati rimontati, nel frattempo, dalla rete di Milenkovic. Pioli schiera Kouamè-Ribery in attacco, fiducia a Ghezzal mezzala, Chiesa a tutta fascia e Lirola sulla sinistra. Tra i pali sempre Terracciano. Fonseca si affida a Dzeko sostenuto da Pellegrini e Mkhitaryan e Bruno Peres sulla fascia destra e Spinazzola a sinistra. Difesa guidata da Smalling.

Primo Tempo

Nella prima mezz’ora non succede praticamente niente. La Roma ci prova proprio allora con pellegrini che, con un tiro da fuori, impegna Terracciano. Al 39’ Chiesa serve Kouamé ma il tiro viene deviato da Ghezzal appostato in fuorigioco davanti Pau Lopez. Proprio al 45’ la Roma passa in vantaggio. Lirola mette giù Bruno Peres. Dal dischetto è l’ex Veretout a siglare il vantaggio. Nel recupero punizione di Pulgar e Pezzella colpisce il palo. E’ l’azione con la quale si va al riposo.

©Agenzia Fotografica Italiana

Secondo Tempo

Roma che prova a chiudere la gara. Al 50’ Dzeko è vicino al raddoppio ma è bravo Caceres a stoppargli il tiro. Al 54’ angolo di Pulgar e inzuccata vincente di Milenkovic per l’1-1. Al 65’ Mkhitaryan colpisce il palo dopo che Terracciano aveva deviato la sfera sfiorandola con la mano. Al 68’ Zaniolo, appena entrato, prova il colpo a sorpresa ma Terracciano devia in angolo. All’85’ il secondo rigore, molto dubbio, decretato dall’arbitro Chiffi che consente alla Roma di tornare in vantaggio ancora con Veretout. Non c’è più tempo per recuperare e la Roma vince grazie ad un clamoroso errore arbitrale.

L’allenatore

Il rigore contestato al centro dei commenti, a fine gara, di Beppe Iachini. “Non discuto se l’intervento è giusto o no, ma l’arbitro prima dell’azione che ha portato al presunto rigore ha toccato la palla deviandola in favore di un giocatore della Roma, la palla andava scodellata. Gli ho detto se si poteva andare a rivederla al Var – ha detto Iachini a fine gara – perché l’avevo vista da lontano, poi ho sbagliato ad esagerare con le proteste”. Poi il tecnico viola ha commentato anche la partita. “Abbiamo sbagliato nel palleggio e nell’uscita. Nel secondo tempo siamo usciti fuori e siamo riusciti a pareggiare la partita, poi non ci siamo fermati e in 4-5 occasioni c’è mancato l’ultimo passaggio perché non sempre siamo bravi e lucidi nel concretizzato. Nonostante la salvezza raggiunta, i ragazzi meritano un elogio perché non si sono fermati”.

Ultime notizie

Seconda sconfitta consecutiva per la Fiorentina

Seconda sconfitta consecutiva per la Fiorentina, battuta in casa per 2-1 dalla Sampdoria. Non basta il momentaneo pari di Vlahovic

Coronavirus, Toscana: boom di nuovi casi, mai così alti da aprile

Impennata di contagi il 2 ottobre, ma volano anche i tamponi con un nuovo record di test. Per trovare un picco così alto di nuovi positivi bisogna risalire ai mesi del lockdown

Mascherina obbligatoria in Toscana: le regole all’aperto e al chiuso

All'aperto, al chiuso, la distanza da mantenere: quando la mascherina è obbligatoria in Toscana e come funziona l'obbligo

Mascherina, dove c’è obbligo all’aperto: dalla Lombardia al Lazio

In quali regioni le mascherine sono obbligatorie, 24 ore su 24, anche all'aria aperta: le regole