giovedì, 24 Giugno 2021
HomeSezioniFiorentina"Ho sempre sognato di venire...

“Ho sempre sognato di venire a Firenze”

Presentato il nuovo acquisto viola Gaetano D'Agostino. "Ho grandi motivazioni e voglia di far bene. Spero che questo sia il punto di partenza per tornare in Nazionale". Il ds Corvino: "E' il migliore in questo ruolo. Mutu? Per me lui è sul mercato".

-

E’ stato presentato questa mattina il primo acquisto della Fiorentina targata Mihajlovic: Gaetano D’Agostino, talentuoso centrocampista proveniente dall’Udinese, che arriva a Firenze con tanto entusiasmo e le idee chiare: riprendersi la Nazionale.

Ho sempre sognato di venire a Firenze. Ne parlavo da due anni con mia moglie, non sono frasi di circostanza. Ho grandi motivazioni e voglia di far bene. Con Montolivo e Gilardino ho parlato e con loro voglio fare una grande squadra per il futuro“, ha detto D’Agostino.

Poi il discorso è scivolato sull’allenatore. “Mi ha allenato anche Capello, ma conosco Mihajlovic da giocatore e da allenatore, credo che abbia una mentalità vincente. Ci ho parlato e mi ha detto di allenarmi al massimo ogni giorno. Quindi ho capito subito che annata sarà”.

Per lui, il prossimo dovrà essere l’anno del riscatto. “Spero che Firenze sia il punto di partenza per tornare in Nazionale. Gilardino mi ha chiamato e gli ho detto che lo mandero in gol un bel po’ di volte”.

E insieme al centrocampista ha parlato anche l’uomo che l’ha voluto (e portato) a Firenze: il direttore sportivo Pantaleo Corvino. “Sono orgoglioso di presentarlo, perchè è un giocatore con i piedi buoni, anzi il migliore in questo ruolo. Cercavamo un incontrista davanti alla difesa, ma abbiamo pensato a D’Agostino da quando Mihajlovic ci ha chiesto un giocatore con i piedi buoni e abbiamo subito pensato a lui”, ha spiegato il ds.

“Viene a Firenze in comproprietà con l’Udinese per un contratto di tre anni con opzione sul quarto. Savio andrà all’Udinese nell’ambito della stessa operazione. Penso che cinque giocatori importanti siano la forza di questa squadra a centrocampo. Può rispondere alle esigenze del nuovo tecnico credo che Zanetti, Montolivo, Bolatti, Vargas e D’Agostino siano un reparto completo. Con Donadel siamo stati onesti e gli abbiamo detto che potrebbe essere questo il momento del distacco“, ha aggiunto

Il finale di Corvino è tutto per Mutu: “Sono stato già chiaro sull’argomento Mutu. Per me lui è sul mercato. Ma non è detto che per questo debba essere svenduto”.

 

Ultime notizie