giovedì, 13 Maggio 2021
HomeSezioniFiorentinaI viola a Bari, fanalino...

I viola a Bari, fanalino di coda

Si torna in campo. Dopo il deludente pareggio casalingo di domenica scorsa contro la Samp, che ha fatto segnare un passo indietro rispetto alle precedenti, convincenti prestazioni, la squadra di Mihajlovic domenica sarà di scena a Bari, ospite della formazione fanalino di coda del campionato.

-

Si torna in campo. Dopo il deludente pareggio casalingo di domenica scorsa contro la Samp, che ha fatto segnare un passo indietro rispetto alle precedenti, convincenti prestazioni, la squadra di Mihajlovic domenica sarà di scena a Bari, ospite della formazione fanalino di coda del campionato.

BARI DISPERATO. In programma c’è la ventisettesima partita della stagione di serie A, che sarà disputata al San Nicola alle 15. Per i pugliesi si tratta (forse) dell’ultimissima possibilità per sperare nel miracolo della salvezza: i biancorossi, da poco reduci da un cambio di allenatore, e desolatamente ultimi con soli 15 punti, a ben 7 lunghezze dalla penultima in classifica, il Cesena, non hanno alternative alla vittoria. I pugliesi devono vincere, sperare nel passo falso delle diretti concorrenti e cercare di inanellare qualche risultato utile consecutivo. Ma per loro la stuazione se non è disperata poco ci manca.

QUI FIORENTINA. Discorso diverso per la Fiorentina del tecnico Mihajlovic. Dopo la ventata di ottimismo della vittoria di Palermo (e dopo l’ottima prestazione fornita in casa contro l’Inter, nel recupero di campionato, nonostante la sconfitta) in città era tornato l’entusiasmo, in una stagione difficile fin da subito (vedi al capitolo infortuni) e che non ha mai veramente fatto scaldare il cuore dei tifosi, se non per vicende extracalcistiche (vedi caso Mutu). Il pareggio a reti bianche di domenica scorsa con la Sampdoria ha però fatto tornare un po’ tutta la città con i piedi per terra, con i viola esattamente a metà classifica a 33 punti.

FORMAZIONE. Ora la gara del San Nicola: Mihajlovic deve sciogliere ancora qualche dubbio di formazione, legato alle condizioni di alcuni giocatori. Se ne saprà sicuramente di più sabato 26 febbraio, alla vigilia del match, quando il tecnico serbo parlerà in conferenza stampa. Poi la squadra volerà a Bari.

Ultime notizie