giovedì, 29 Settembre 2022
HomeSezioniFiorentinaIl tapiro (viola) della discordia:...

Il tapiro (viola) della discordia: Prandelli lo riceve, la Fiorentina si infuria

E' un agosto di polemiche in casa viola. Al già surriscaldato clima, si aggiunge un nuovo caso: quello del tapiro viola consegnato da una delegazione di sostenitori al ct della Nazionale Cesare Prandelli.

-

Pubblicità

E’ un agosto di polemiche in casa viola. Al già surriscaldato clima, in seguito alle contestazioni di alcuni gruppi di tifosi e alla lettera – appello alla città di Andrea Della Valle, si aggiunge un nuovo caso: quello del tapiro viola consegnato da una delegazione di sostenitori della Fiorentina al ct della Nazionale Cesare Prandelli.

IL CASO. Domenica un gruppetto di sostenitori della Fiorentina ha chiesto e ottenuto di consegnare al commissario tecnico un singolare trofeo, un tapiro, raffigurante un giocatore da golf in maglia viola. Tutto questo dopo una gara persa sul green contro Giancarlo Antognoni. Un fatto che non è andato giù al club, che ha definito l’episodio “di una tale gravità da non credere ancora possibile che sia realmente accaduto”, come si legge in una nota.

Pubblicità

LE CRITICHE. La società gigliata ritiene “inconcepibile che i cancelli della casa della Nazionale siano aperti a iniziative chiaramente provocatorie di gruppetti ben conosciuti che in questi giorni stanno avvelenando il clima a Firenze. Se si fosse trattato della consegna di un normale riconoscimento riferito al periodo in cui il ct era allenatore della Fiorentina, quei ‘tifosi’ avrebbero potuto portarglielo a casa sua visto che Prandelli vive a Firenze, e non, strumentalmente, nel centro di Coverciano che è appunto la casa della Nazionale, la casa di tutti”.

IL CT AZZURRO. Sull’episodio la Fiorentina ha chiesto lumi anche alla Federcalcio, mentre il ct Prandelli ieri ha cercato si smorzare i toni: “E’ una bischerata, e lo rifarei – ha detto – la reazione della Fiorentina è stata eccessiva, era solo una goliardata, ho risposto per cortesia come faccio con tanti tifosi in giro per l’Italia che mi vogliono consegnare un oggetto ricordo. Per il resto sono d’accordo con Diego Della Valle quando dice no al tifo che sfocia in violenza fisica o verbale”.

Pubblicità

Approfondisci la notizia:

Della Valle chiama, Renzi risponde: ”Fiorentina in ottime mani’

Pubblicità

Sale la tensione in casa viola. Della Valle scrive alla città

Adv: troppa tensione, non vado al ritiro

Al ritiro viola volano insulti: scontro Mihajlovic – tifosi

Pubblicità

Ultime notizie