lunedì, 25 Gennaio 2021
Home Sezioni Fiorentina Jovetic show e la Fiorentina...

Jovetic show e la Fiorentina vola

Fiorentina-Udinese 2-1

-

Bella gara per la Fiorentina che, al debutto in campionato non tradisce le attese e mostra un gioco aggressivo e vincente. Montella ha dimostrato, intanto, di aver cambiato la mentalità della squadra. Qualcosa deve essere ancora migliorato e oliato ma il gran possesso palla, la capacità di farla circolare e il carattere per reagire e cambiare ritmo al match sono già doti che la squadra di Montella è riuscita a mostrare legittimando il successo.
PRIMO TEMPO. La Fiorentina è diversa e diverte i 25.000 dell’Artemio Franchi ma l’Udinese, che si presenta col turn over dovuto al doppio impegno per la Champion’s League contro lo Sporting Braga, rimane sorniona e, al 28′ secca Viviano. Muriel lancia Maicosuel che scatta sul filo del fuorigioco superando Roncaglia e Gonzalo e trafigge Viviano per il vantaggio friulano. Azione solitaria di Jovetic al 40’ che entra in area dribbla due avversari e calcia ma Brikic dice no. Una doccia fredda che manda i viola negli spogliatoi con molte recriminazioni. 
SECONDO TEMPO. Inizia lo Jovetic show. Il montenegrino si mette sulle spalle la squadra e ribalta la gara. Al 50’ Brikic si lascia sfuggire un pallone tra le mani prima che Jovetic potesse intervenire. Al 56’ Ljajic fa scaldare il pubblico sugli spalti con un tiro che sfiora la traversa. Al 68′ Borja Valero serve Jovetic che fa partire un gran tiro e complice anche la deviazione di Danilo il pallone finisce alle spalle di Brkic. La squadra, spinta anche dalla verve dell’ex Cuadrado e di El Hamdaoui si rilancia. Proprio l’ex Ajax si rende pericoloso sulla sinistra ma non trova la porta. A pochi minuti dallo scadere Pasqual su calcio di punizione dal limite prende in pieno il palo alla sinistra di Brikic ma la Fiorentina passa in vantaggio al 92′. Lancio di Aquilani, Jovetic raccoglie e dalla sinistra fa partire una rasoiata che supera il portiere friulano per il raddoppio viola.
Tripudio a fine gara con una conferma: “Jovetic? Resta a Firenze”. Una sentenza lapidaria da parte del presidente viola Andrea Della Valle nel dopo partita che fa gioire il popolo viola. “Abbiamo visto del bel calcio ma soprattutto è tornato l’entusiasmo. Questa è Firenze, io la amo così. Ho rivisto lo spirito di un tempo, sono molto ottimista per il futuro”. Una battuta anche sul bomber: “Il suo nome potrebbe iniziare con la B…” come Berbatov, Borriello o Bendtner.
Divertito anche Montella: “Siamo stati bravi a giocare con più convinzione e ritmo nel secondo tempo. Mi son divertito anch’io. E poi il gol nel finale è stata la degna conclusione. Sentiamo la fiducia dei tifosi – aggiunge l’allenatore viola – e siamo quindi in debito con loro, questo entusiasmo però va sfruttato perché i ribaltoni accadono spesso”.

Ultime notizie

Decreto ristori 5: quando esce il testo e quando arriva in Gazzetta Ufficiale

Dal bonus per lo sport al superamento dei codici Ateco per il contributo a fondo perduto: quando esce il testo del decreto ristori 5, il primo provvedimento economico Covid che arriva nel 2021

Covid in Toscana: casi in calo il 25 gennaio, i dati del bollettino

Meno casi, ma segno più per il tasso di positività: i dati del bollettino Covid della Regione Toscana di oggi, 25 gennaio 2021

Musei di Firenze aperti (anche gratis): gli orari 2021, dagli Uffizi al Duomo

L'apertura dei musei di Firenze dopo lo stop per il Covid: i nuovi orari per la zona gialla e tutti i luoghi d'arte aperti, dalle Gallerie degli Uffizi ai musei civici, fino al Museo archeologico

Duomo Firenze: riapertura per cattedrale (gratis) e cupola, gli orari

Per il museo, il Battistero e il Campanile di Giotto bisognerà aspettare. Intanto dal 25 gennaio riapertura per il Duomo di Firenze (gratis) e per la cupola del Brunelleschi (su prenotazione): gli orari infrasettimanali