lunedì, 17 Febbraio 2020
Home Sezioni Fiorentina La Fiorentina dilaga a Cagliari....

La Fiorentina dilaga a Cagliari. Tris di Kalinic, bis di Bernardeschi

Otto reti in Cagliari-Fiorentina. I viola vincono (5-3) al Sant’Elia tornando a un successo che mancava, in campionato, dalla quarta giornata. Tripletta di Kalinic e doppietta di Bernardeschi, che Sousa ha fatto giocare più vicino alla porta avversaria

-

Pokerissimo viola al Sant’Elia. Battuto il Cagliari (5-3) al termine di una partita strana, chiusa al termine dei primi 45 minuti sul 4-1 e riaperta, a sorpresa, negli ultimi minuti dal ritorno dei sardi. Il Cagliari perde l’imbattibilità interna stagionale dopo essere passata per prima in vantaggio. Proprio Rastelli conferma l’undici che ha battuto l’Inter a San Siro, eccetto Ceppitelli. Sono Pisacane, Salamon, Bruno Alves e Murru a comporre la linea difensiva davanti al portiere Storari. In mediana Tachtsidis con Isla e Padoin. Davanti Di Gennaro a sostegno del tandem d’attacco composto da Sau e Borriello. Paulo Sousa mischia ancora le carte e davanti a Tatarusanu la difesa è composta da Salcedo, Gonzalo Rodriguez e Astori. A centrocampo spazio a Vecino, Borja Valero e Maxi Oliveira. In attacco Ilicic, Tello e Bernardeschi supportano Kalinic.

 

Primo Tempo

 

Il Cagliari parte bene e trova subito il vantaggio al 2’. Sau si propone dalla sinistra e appoggia per l’accorrente Murru: cross del terzino sinistro per Di Gennaro che brucia tutti sul primo palo e firma l’1-0 rossoblù.  All’8’ la replica viola. Punizione di Ilicic e Storari si allunga sulla destra e riesce a respingere. Il Cagliari potrebbe raddoppiare al 15’ su assist di Tachtsidis con Di Gennaro che colpisce al volo col destro. Tatarusanu è bravo a respingere. La Fiorentina pareggia al 20’: Tello serve un cross dalla destra e Kalinic, di testa, da distanza ravvicinata, supera Storari per l’1-1. Al 27’ la Fiorentina passa in vantaggio. Kalinic trova l’inserimento di Bernardeschi sulla sinistra, Murru e Bruno Alves non fermano il numero 10 che scaglia un gran tiro che s’insacca nella porta difesa da Storari. E’ il 2-1 per la Fiorentina. Al 32’ la difesa rossoblù si apre ancora e Bernardeschi, con un gran tiro dal limite che si insacca sotto l’incrocio dei pali, la punisce per il 3-1 della squadra di Sousa. I 20 minuti di grande furore agonistico si concludono al 39’ con un gran destro a giro dal limite di Kalinic che non lascia scampo a Storari. E’ il 4-1 per la Fiorentina che porta all’intervallo.

 

Secondo Tempo

 

Nella ripresa la Fiorentina continua a spingere e al 53’ aumenta ulteriormente il proprio vantaggio: cross di Tello e Kalinic beffa Bruno Alves e infila il pallone del pokerissimo. Un 5-1 che, in teoria, chiuderebbe il match, ma i sardi hanno una reazione d’orgoglio. Al 62’ su corner dalla sinistra di Di Gennaro, Capuano, subentrato nel corso del match, colpisce di testa e batte Tatarusanu per il 5-2. Ilicic sfiora il gol su punizione al 73’ con Storari costretto a smanacciare in corner per togliere la palla da sotto la traversa ma al 77’ Borriello mette la propria firma nel match. Stacco di testa su corner dalla destra di Di Gennaro e gol per il definitivo 5-3. La Fiorentina controlla e non rischia, l’unico brivido arriva al 92’ con Padoin che al volo sfiora il gol dal limite, mettendo a lato di poco sulla sinistra. Tre punti importanti per la Fiorentina.

 

L’allenatore

 

“Sono contento per il numero dei gol, per come sono arrivati e per la rimonta”. E’ il primo commento di Paulo Sousa a fine gara. “Stiamo cercando di non abbassare l’intensità, perché quando lo facciamo possiamo soffrire, soprattutto contro squadre forti nelle palle inattive. Siamo partiti malissimo, ma abbiamo reagito bene, mantenendo il focus della preparazione della partita, che i ragazzi hanno capito alla perfezione. Abbiamo fatto dei gol veramente belli. I moduli – conclude l’allenatore viola – non sono importanti, ma la dinamica dei giocatori e oggi abbiamo scelto quelli giusti dopo aver analizzato il Cagliari. Sono molto contento sia per Kalinic che per Bernardeschi, ma soprattutto per la squadra”.

Ultime notizie

Incontro con Tomàs Saraceno al cinema Odeon di Firenze

Un documentario e una conversazione aperta al pubblico. Come partecipare all'incontro con l'artista e architetto argentino, protagonista della nuova grande mostra di Palazzo Strozzi

Meyer per amico: gli eventi dell’open day 2020

Cosa non perdere durante la grande festa per bambini dell’ospedale pediatrico di Firenze: magia, sport, personaggi dei cartoon e tanti laboratori. Ingresso gratuito

La bistecca alla fiorentina di Steak Home

Una particolare frollatura e un'esperienza gastronomica dedicata al mondo della ciccia. La nostra recensione su Steak Home di Corso Tintori, dove mangiare una bistecca in compagnia

Gli eventi di Many possible cities alla Manifattura Tabacchi

Arte, musica, incontri e cinema a ingresso gratuito: nell'ex complesso industriale fiorentino torna il festival dedicato al futuro delle nostre città, tra rigenerazione urbana e scelte green