mercoledì, 8 Dicembre 2021
HomeSezioniFiorentinaLa Fiorentina non mata il...

La Fiorentina non mata il Torino. Tanti errori e una brutta sconfitta

Un passo indietro rispetto alle ultime prestazioni per la Fiorentina che esce sconfitta (2-1) dallo stadio Olimpico Grande Torino. Per i granata le reti di Iago Falque e Benassi. Illusorio e inutile il gol di Babacar a una manciata di minuti dal fischio finale

-

Prestazione deludente per la Fiorentina che perde contro il Torino, diretta concorrente per un posto in Europa, al termine di una gara giocata sottotono. Paulo Sousa sceglie il terzetto composto da Astori, Salcedo e Tomovic davanti a Tatarusanu. Bernardeschi e Milic sulle fasce mentre Borja Valero e Ilicic supportano Kalinic. ​Nel Torino gioca Boyé con Belotti e Iago Falque. In mezzo al campo torna Acquah insieme a Valdifiori e Benassi. A destra c'è Zappacosta.

 

Primo Tempo

 

Il Torino gioca subito di gran carriera. Intorno al 10’ i granata collezionano due grandi azioni da rete con Belotti e Zappacosta, vicino al gol con una gran botta dai 30 metri. La Fiorentina subisce e non riesce a replicare. Il gol granata è maturo e si concretizza al 15’ con Iago Falque che supera di prepotenza Salcedo e infila Tatarusanu con un perfetto sinistro a giro all’angolino. I viola giocano il pallone ma sono sempre lenti e farraginosi. Kalinic, al 25’, spreca la prima grossa occasione per pareggiare centrando Hart con la porta praticamente spalancata. Un minuto dopo Benassi replica ma il pallone non entra nella porta di Tatarusanu per un preciso intervento della difesa viola. Al 32’ ancora Kalinic ci prova cercando di perfezionare un cross ma tira ancora sul portiere Hart. Al 41’ occasione per Sanchez che però è sfortunato perché la sua conclusione sugli sviluppi di un corner esce per una questione di centimetri. Si va al riposo col Torino avanti 1-0.

 

Secondo Tempo

 

Sousa lascia negli spogliatoi uno spento Ilicic e tenta la carta Zarate. Mihajlovic risponde con Ljajic al posto di Boyé. Al 50’ è ancora Kalinic, tanto volenteroso quanto impreciso sottoporta, a impensierire Hart ma la sfera finisce alta sopra la traversa. Al 60’è ancora Iago Falque ad ispirare l’azione del raddoppio di Benassi con un magnifico assist. Il nazionale Under 21 beffa il portiere della Fiorentina sul primo palo. E’ il 2-0 granata. Al 66’ sbaglia Borja Valero che tenta la conclusione, parata da Hart, invece di servire Kalinic. Ancora due cambi da parte di Sousa con Vecino e Babacar e proprio il senegalese all’84’ segna il gol della bandiera con un perfetto colpo di testa su cross di Milic. Finisce 2-1. Adesso pausa per la Nazionale e ripresa il 16 ottobre con Fiorentina-Atalanta, alle 12,30, allo stadio Franchi.

 

L’allenatore

 

Paulo Sousa commenta la sconfitta. “Abbiamo avuto un buon approccio, sapendo che certi episodi avrebbero potuto fare la differenza. Dopo il primo gol abbiamo cominciato a spingere di più, ma nel primo tempo – spiega l’allenatore della Fiorentina – abbiamo sprecato due occasioni. Abbiamo cercato il pareggio ma anche di vincere, poi cercando di rischiare con i cambi abbiamo concesso più spazi e non siamo riusciti a pareggiare. Mi sono arrabbiato perché il guardalinee aveva segnalato il tocco di mano di Iago Falque sul primo gol, ma l’arbitro ha preso la sua decisione e ormai tale resta. Non cerchiamo alibi. Abbiamo avuto tanti momenti buoni contro una squadra che ci ha creato molti problemi. Abbiamo tentato in tutti i modi di rimettere in piedi la partita ma non è stato possibile, al di là degli episodi”.

Ultime notizie