domenica, 26 Settembre 2021
HomeSezioniFiorentinaLa Fiorentina perde l’ultima partita...

La Fiorentina perde l’ultima partita al Franchi. Le foto della partita

Salutato ed applaudito di Beppe Iachini

-

Fiorentina Napoli 02, così il Napoli espugna il Franchi nell’ultima gara della stagione in casa della Fiorentina. Già salvi, i viola giocano una buona gara ma non hanno gli stessi stimoli dei partenopei che sono ancora in corsa Champions. Decisivi Insigne, che ribatte a rete dopo aver sbagliato un rigore, e Zielinski che segna grazie ad una deviazione di Venuti. Iachini conferma la formazione delle ultime giornate. In porta gioca Terracciano, a centrocampo Castrovilli. Anche Gattuso cambia poco affidandosi ancora ad Insigne ed Osimhen in attacco.

Primo Tempo – Fiorentina Napoli 0 – 0

Parte meglio la Fiorentina che va in gol con Vlahovic in chira posizione di fuorigioco. Al 26’ si vede il Napoli con Bakayoko da fuori area, la palla finisce sul fondo. Dopo quattro minuto grande occasione per Ribery che tenta la soluzione solitaria invece di servire Caceres o Vlahovic e calcia debolmente verso la porta. Al 33’ punizione di Insigne che colpisce la traversa. Si va al riposo sullo 0-0 e senza altre emozioni.

Secondo Tempo – Fiorentina Napoli 0 – 2

Il Napoli si mostra più concreto nella ripresa. Al 50’ Terracciano respinge un tiro insidioso di Politano. La Fiorentina, in affanno, subisce il gol dei partenopei. Milenkovic trattiene per la maglia Rrahmani in area. È rigore per l’arbitro Abisso che rivede l’azione al Var. Insigne si fa parare il tiro da Terracciano ma è freddo sulla respinta e segna il vantaggio per il Napoli. Nel frangente viene espulso Dragowski che era in panchina. Al 63’ altro palo di Insigne mentre al 66’ Zielinski calcia di prima intenzione dopo aver ricevuto un assist da Insigne. Traiettoria che colpisce Venuti e Terracciano è battuto. È il 2-0 col quale si conclude la gara.

L’allenatore

Festeggiato ed applaudito Beppe Iachini. “Volevamo fare una partita importante e far risultato, abbiamo comunque corso e fatto una gara gagliarda. Loro avevano forti motivazioni, sul piano dell’atteggiamento difensivo siamo stati quasi perfetti, non abbiamo concesso quasi nulla. Abbiamo sbagliato delle giocate e dei fraseggi che avrebbero potuto creare pericoli. Come brillantezza ci è mancato qualcosa, era la terza partita in dieci giorni. Il secondo gol è capitato con un autogol, siamo rammaricati. Volevo forzare qualcosa in più ma ho visto che facevamo fatica, scoprirsi ulteriormente poteva essere rischioso perché loro hanno giocatori molto rapidi e veloci. Ho visto la voglia di combattere e onorare il campionato fino alla fine. Ieri – racconta Iachini – è stata una giornata di un certo tipo dal punto di visto emotivo, dopo la riunione tecnica è entrato tutto il gruppo di lavoro, compreso il presidente e mi hanno salutato. Bello il gesto della squadra con la maglia firmata da tutti i giocatori con scritto “Grazie Beppe”, accompagnato da un applauso di cinque minuti. Questo la dice lunga sul gruppo che ad un certo punto della stagione era spaventata. È stata una grande impresa riuscire a centrare l’obiettivo, il gesto di ieri fa capire quanta preoccupazione c’era, sono contento di aver potuto dare una mano. Gattuso sta facendo un ottimo lavoro a Napoli, con il Napoli – commenta infine Iachini – sta facendo bene ma non so chi arriverà. Lascio un gruppo di giocatori molto seri e professionali, i tanti cambi e ricambi ha portato un po’ di scombussolamento, chi arriverà potrà perfezionare tutto e andare a prendere risultati. Non posso fare altro che augurare di trovare un percorso giusto alla Fiorentina”.

Guarda gli highlight della partita

Ultime notizie