Home Sezioni Fiorentina La Fiorentina si gioca l’Europa contro la Juventus

La Fiorentina si gioca l’Europa contro la Juventus

Rocco Commisso ha spronato la squadra

Fiorentina - Udinese 27/04/22
Fiorentina - Udinese 27/04/22 © Tiziano Pucci - agenziafotograficaitaliana.com

La sconfitta contro la Sampdoria ha complicato i piani europei della Fiorentina che si giocherà tutto in quella che, già normalmente, è la partita più attesa della stagione. Purtroppo i viola devono recriminare sulle sconfitte subite contro Udinese, Salernitana e, appunto, Sampdoria. Se avesse vinto almeno una di quelle sfide avrebbe potuto giocare la gara contro i bianconeri con maggiore serenità. Nelle precedenti tre occasioni stagionali, tra campionato e Coppa Italia, i gigliati sono sempre usciti sconfitti dal confronto diretto e non sono mai riusciti a trovare la via del gol. Vincenzo Italiano ed i tifosi viola si augurano di spezzare questa maledizione proprio sabato sera, alle 20:45. I tifosi viola sono pronti per incoraggiare la squadra per tutta la gara. Lo stadio Artemio Franchi sarà una bolgia viola. A dirigere l’incontro sarà Chiffi di Padova.

Probabili formazioni

Vincenzo Italiano ha due dubbi. Odriozola e Sottil sono tornati a lavorare in gruppo. Inoltre, lo spagnolo potrebbe ritrovare un’ultima maglia da titolare, prima poi di salutare, verosimilmente Firenze per fare ritorno a Madrid.

Amrabat insidia Torreira a centrocampo. Il marocchino si è dimostrato un sostituto più che affidabile e con la Juventus potrebbe toccare di nuovo a lui. L’altro dilemma è legato alla punta: Cabral è reduce da una gara impalpabile con la Samp. Piatek, d’altra parte, non ha convinto e, con ogni probabilità, sarà alla sua ultima partita in maglia viola. Il brasiliano sembra essere comunque in vantaggio. Insieme a lui, sicuro del posto nel tridente Nico Gonzalez, mentre Saponara potrebbe spuntarla su Ikoné per la corsia di sinistra.

Senza Arthur, Chiesa, Danilo, Kaio Jorge e Zakaria, Allegri è orientato a schierare la coppia d’attacco Kean-Morata al posto di Dybala e Vlahovic. Ma entrambi sono pronti a giocare con l’ex di turno che è diffidato e potrebbe accomodarsi in panchina con McKennie. In porta dovrebbe giocare Perin, e qualche minuto potrebbe regalarselo anche Chiellini.

Le parole del presidente

“Siamo un gruppo unito e insieme affrontiamo questa partita: forza ragazzi per questa ultima fatica per raggiungere l’Europa”. Così Rocco Commisso ha voluto spronare Vincenzo Italiano e i giocatori attesi dall’ultima sfida della stagione, contro la Juventus. “Ora siamo ad un passo da un traguardo che manca da sei anni a questa società, ai suoi tifosi e alla città – ha detto ancora il presidente della Fiorentina nel corso del suo intervento dagli Stati Uniti a tutta la squadra – e siamo ancora settimi in classifica nonostante le sconfitte con Udinese, Salernitana e Sampdoria. A proposito di quest’ultima – ha aggiunto sorridendo – altre gare come quella di lunedì mi farebbero rischiare l’infarto e quindi non mi vedreste più”.

Commisso ha voluto anche rassicurare l’allenatore ed i giocatori sulle sue condizioni di salute annunciando di stare meglio. “Adesso pensiamo alla sfida con la Juventus – ha rimarcato – perché nel corso della stagione abbiamo disputato gare molto positive contro avversari blasonati quali Milan, Atalanta, Napoli, Inter e Roma, a conferma che siamo in grado di giocarcela contro tutti”.