mercoledì, 25 Novembre 2020
Home Sezioni Fiorentina "La nostra forza è il...

“La nostra forza è il gruppo”

Conferenza stampa di Marco Donadel

-

“Quando un giocatore si allena e prepara una partita importante queste cose gli scivolano addosso, se ci sono le curve vuote a noi non cambia assolutamente niente. Domenica saremo sicuramente più brillanti e affiatati rispetto al match contro la Juve, abbiamo fatto una preparazione molto lunga e intensa che ci porterà sicuramente a migliorare partita dopo partita”. Così Donadel commenta le decisioni dell’Osservatorio del Viminale e del Casms che hanno vietato la trasferta dei tifosi viola a Napoli.

Con l’infortunio di Gamberini si apre per Donadel la possibilità di giocare come centrale: ” Mi dispiace per lui perchè prima ha perso i preliminari a causa di un risentimento muscolare e ora la Nazionale, sono però sicuro che quando tornerà in campo sarà ancora più determinato. Io centrale di difesa? Ci sono stati degli allenatori che volevano farmelo fare, se c’è bisogno lo fai. C’è sempre Da Costa che sta facendo molto bene e si sta allenando nel modo migliore”.

Donadel non è stato molto apprezzato per la sua prestazione nella prima partita di campionato contro la Juve: “Le critiche servono per migliorare. In partita dobbiamo ancora migliorare, assimilare i movimenti, perchè siamo un po’ lunghi e disuniti”.

Il centrocampista viola è ottimista per il campionato di quest’anno:”Sulla carta come qualità e assortimento siamo più forti degli altri ann ma dobbiamo cercare di dimostrarlo: all’inizio è tutto difficile perchè ci sono stati nuovi innesti, siamo partiti piano, ma andremo a migliorare con il tempo.

Donadel conclude ribadendo quelle che da sempre sono state le parole dell’allenatore Cesare Prandelli: “La cosa fondamentale è il gruppo. Sappiamo che le vittorie arrivano se siamo tutti uniti, ma per esserlo dobbiamo riuscire ad amalgamarci bene”.





 

Ultime notizie

Toscana arancione o gialla dopo il 3 dicembre: quando il cambio di zona

"Prima rientriamo in zona arancione meglio è", dice il governatore della Toscana. C'è un "cauto ottimismo" sui dati dei contagi e la regione potrebbe essere promossa prima del 3 dicembre

Cosa succederà e cambierà dopo il 3 dicembre con il nuovo Dpcm

Governo al lavoro sul nuovo decreto anti-Covid: spostamenti tra regioni, coprifuoco, impianti sciistici, apertura dei ristoranti la sera, palestre e feste in casa. Le ipotesi sul tavolo

100 anni di Ciampi: lo Spi organizza due convegni e un film

Due giornate per ricordare Ciampi, l'ex presidente della Repubblica, nato a Livorno 100 anni fa

Messa di Natale 2020, coprifuoco dopo mezzanotte con il nuovo Dpcm?

Il nodo della messa di mezzanotte. Il governo è al lavoro sul nuovo Dpcm e si pensa a un coprifuoco speciale per la notte di Natale e Capodanno