La partita con il Bologna è stata vinta grazie alle due reti realizzate dal Fenomeno, rientrato dopo tre settimane di assenze: “dovevamo vincere, era importante per restare nella zona Champions. Il primo gol non è stato facile: bello no, ma difficile sì, su quella palla ci ho creduto”.

La coppia gol più forte del campionato, quella composta da Gilardino e Mutu, è tornata, pronta a portare la squadra in Champions: “siamo una bella coppia, se a fine stagione riusciremo ad essere la coppa più prolifica del campionato, saremo orgogliosi; è un nostro obiettivo. Non possiamo non puntare a un posto Champions perché noi vogliamo sempre migliorare”.

Domenica arriva la Lazio. Il riscatto dopo la pessima prestazione dell’andata è d’obbligo per il rumeno: “hanno grandi giocatori, noi dovremo fare la nostra partita per vincere. Non abbiamo scordato la partita dell’andata, abbiamo giocato malissimo ed è stato un ko che ci ha fatto male. Speriamo di fare bene domenica”.

La Fiorentina sarà comunque orfana del suo jolly, Mario Alberto Santana: “si vedrà, Mario ha fatto bene ma chi giocherà al suo posto farà altrettanto bene. Un grande in bocca a lupo a lui e a chi lo sostituirà. Montolivo o Semioli al suo posto? Il mister deciderà, ma credo che l’ultima mezz’ora a Bologna senza Santana sia la strada giusta. Montolivo può giocare trequartista, Semioli dà il meglio di sé come ala. Potremmo anche giocare in un altro modo, deciderà il mister”.