sabato, 26 Settembre 2020
Home Sezioni Fiorentina Osvaldo addio, ceduto al Bologna

Osvaldo addio, ceduto al Bologna

Osvaldo ha detto sì al Bologna. Anche questa telenovela, dopo quella di Pazzini, è finita. L'attaccante verrà presentato domani presso il "centro tecnico Niccolò Galli". L'italo-argentino rimarrà sempre nei cuori dei tifosi viola per le due reti segnate a Torino

-

E così, se ne va anche Pablo Daniel Osvaldo, destinazione Bologna. Sono state le due società, tramite comunicato stampa, ad annunciare la cessione del giocatore, che è stato presentato oggi alle 11 al centro tecnico “Niccolò Galli”.

Il giovane attaccante, restato solo una stagione in maglia viola, verrà ricordato dai tifosi viola come l’eroe della Torino bianconera e granata. Per quelle due reti che hanno regalato ai tifosi viola una storica vittoria con la Juventus e la Champions League con quella fantastica rovesciata a 14 minuti dalla fine della partita.

Con la cessione di Pazzini e Osvaldo, la Fiorentina intascherà circa 16 milioni di euro, ma il mercato, almeno quello in uscita, sembra non essere ancora finito per la società viola.

Oggi, intanto, alle 13:30 si è tenuta la conferenza stampa di Juan Manuel Vargas: leggi le sue parole sul Reporter Viola.

Ultime notizie

Cosa fare a Firenze nel weekend: gli eventi del 26 e 27 settembre

Bancarelle, vintage, fiere, spettacoli e musei a 1 euro: il meglio del programma per l'ultimo fine settimana di settembre

Giornate europee del patrimonio 2020: musei a 1 euro a Firenze e in Toscana

Visite guidate gratis, eventi e aperture serali dei musei a un prezzo simbolico: cosa vedere in Toscana per le Gep 2020

Spid, cos’è e come richiedere il “codice” per i bonus di Inps e governo

Un solo nome utente e una sola password per accedere a tutti i siti: da quelli statali alle Regioni fino ai servizi comunali. Ecco la procedura per richiedere le credenziali uniche

Pin Inps addio: dal 1° ottobre serve lo Spid per richiedere i servizi online

Un piccola rivoluzione per l'accesso al portale dell'Istituto di previdenza: non si potrà più richiedere il Pin