mercoledì, 3 Marzo 2021
Home Sezioni Fiorentina Pareggio argentino tra Fiorentina e...

Pareggio argentino tra Fiorentina e Inter

Mauro Icardi e Giovanni Simeone decidono atteso anticipo della prima giornata del girone di ritorno. La Fiorentina, passata in svantaggio ad inizio ripresa per un gol di Icardi recuperà al 91’ con una prodezza di Simeone. Decisive, dunque, le due punte argentine

-

La Befana porta l’ottavo risultato utile consecutivo, in campionato, alla Fiorentina e rimanda, ancora, la vittoria dell’Inter che manca ormai da più di un mese. Un pareggio, per 1-1, con gol di Icardi e Simeone. Pioli schiera la Fiorentina con Chiesa torna titolare nel tridente offensivo insieme a Simeone e Thereau. Spalletti invece sorprende tutti lasciando fuori Candreva e rilanciando Joao Mario nella linea a tre dietro Icardi. In difesa confermati Cancelo, Ranocchia e Santon. A centrocampo Gagliardini viene preferito a Brozovic.

Primo Tempo

Buono l'avvio della Fiorentina che si rende pericolosa già al 5’ con un’incursione di Veretout che serve Simeone. Il Cholito serve Chiesa sulla sinistra che, di sinistro, effettua un bel tiro che esce di poco sopra la traversa. Al 15’ l’occasione per passare in vantaggio. Benassi serve Chiesa che quasi dal fondo campo effettua un traversone che sorprende la difesa interista ed arriva a Veretout grazie anche ad una scivolata di Ranocchia che non intercetta il pallone. Il francese, non in serata, avrebbe l’occasione per stoppare il pallone e segnare essendo davanti ad Handanovic ma spreca malamente calciando altissimo da solo davanti alla porta. Al 21’ si vedono i nerazzurri con Perisic. Il tiro cross viene deviato in angolo da Sportiello. Al 31’ è sempre Perisic l’uomo più pericoloso nella squadra di Spalletti. Il tiro finisce oltre la traversa. Si va al riposo a reti bianche.

Secondo Tempo

E’ sempre la Fiorentina a farsi preferire nel corso della ripresa. Al 54’ Chiesa ci prova ancora di sinistro ma la mira non è perfetta e la sfera finisce sul fondo di un soffio. Al 56’ l’Inter batte un calcio di punizione dalla trequarti destra con Cancelo, Sportiello respinge il colpo di testa di Icardi appostato sul primo palo ma la ribattuta torna sui piedi dell'argentino che questa volta non sbaglia. E’ l’1-0 per i nerazzurri. Dopo un minuto una bella punizione di Biraghi viene deviata in angolo da Handanovic. Al 63’ è sempre Chiesa che prova un tiro cross che rimbalza su una coscia di Handanovic. Nel frattempo è entrato anche Babacar che, al 78’, stoppa di petto e prova una rovesciata che costringe il portiere dell’Inter ad una deviazione in corner. In pieno recupero, mentre la Fiorentina prova l’assalto finale, arriva il pareggio. C’è una mischia nell'area nerazzura. Eysseric, che era subentrato a Thereau, tocca per Simeone che, da due passi, non può sbagliare. Handanovic è battuto. E’ l’1-1 finale.

L’allenatore

Soddisfatto, a fine gara, Stefano Pioli. “Mi tengo molto strette le prestazioni della squadra contro Milan ed Inter. Sono state importanti. Non mi piacciono i risultati, ma avremmo meritato di andare in vantaggio per quanto creato. Se non sblocchi la partita, alla prima disattenzione si paga. Il fatto di aver reagito è un grande segnale. Abbiamo raccolto poco ma siamo cresciuti tanto. Non sono sorpreso, i ragazzi erano motivati e volevamo chiudere bene la prima fase di campionato. La squadra ha chiari i concetti, è generosa e vuole lottare. Ho grande fiducia quando scendiamo in campo. L’avversario – conclude Pioli – era forte ma la nostra prestazione va considerata come di grande spessore”.

Ultime notizie

Covid Toscana, sono i 1.163 nuovi casi: i dati del 3 marzo

I dati del bollettino Covid della Toscana del 3 marzo: casi di nuovo sopra quota mille, percentuale positivi al 4,67%

A che ora chiudono i bar e fino a quando sono aperti per l’asporto

Il nuovo Dpcm Draghi stabilisce a che ora chiudono i bar e i ristoranti dal 6 marzo: ecco quando possono stare aperti e le novità per gli orari dell'asporto

Centri commerciali aperti o chiusi sabato e domenica: cosa dice il nuovo Dpcm

Shopping a ostacoli. In zona bianca, gialla e arancione tutti i negozi possono stare aperti, ma nel weekend scatta la chiusura dei centri commerciali anche per il nuovo Dpcm Draghi. Quando riapriranno?

Quante persone possono partecipare ai funerali in zona gialla, arancione e rossa

Funerale in zona gialla, arancione o rossa, le regole anti-Covid: quanti possono essere i partecipanti, per cosa scatta il divieto, quali sono le deroghe agli spostamenti secondo il Dpcm