lunedì, 29 Novembre 2021
HomeSezioniFiorentinaPari, infortuni e polemiche per...

Pari, infortuni e polemiche per la Fiorentina col Cagliari

Fiorentina-Cagliari 1-1

-

Non è riuscita la terza vittoria consecutiva, all’esordio, per la Fiorentina che si arrende all’87 ad un gol di Pinilla che regala al Cagliari un punto meritato. La Fiorentina era passata in vantaggio con Borja Valero dopo aver subito due infortuni pesanti che hanno messo fuorigioco Cuadrado e Gomez. Polemiche finali, contro l’arbitro De Marco, che ha negato un netto rigore ai danni di Pepito Rossi. Montella parte con Ambrosini, lasciando in panchina Pizarro e Roncaglia si rivede dal primo minuto al posto di Commper. Il Cagliari di Lopez punta su Cossu e, in attacco, su  Ibarbo che viene preferito a Pinilla.
PRIMO TEMPO – La Fiorentina imprime subito un bel gioco che però, dopo appena 15 minuti, si spegne. Il Cagliari, dopo le prime azioni subite, prende le misure ai viola ma sono proprio i viola, al 19′, ad arrivare vicino ad Agazzi. E’ Aquilani che ci prova dalla distanza dopo una bella giocata di Rossi, la sfera però finisce alta. Al 25′ Montella deve rinunciare all’infortunato Cuadrado, che riporta una lussazione acromionclaveare in assenza di fratture alla spalla, al suo posto entra Joaquin. Al 32′ Gomez è favorito da un rimpallo in area ma non riesce a trovare la conclusione vincente. Poco dopo ci prova anche Rossi con un destro da fuori senza troppa fortuna. L’azione che mette i brividi è però del Cagliari. Al 42′ Cossu batte un calcio d’angolo. Conti devia ma Astori sbaglia, di testa, quasi a porta vuota. Si va al riposo a reti bianche.
SECONDO TEMPO – Ad inizio ripresa grande occasione per Gomez che però spara alto. Nell’occasione il tedesco s’infortuna e deve lasciare il posto a Jakovenko. Il tedesco ha subito un trauma distorsivo al ginocchio con lesione parziale del legamento collaterale mediale. Nei prossimi giorni saranno effettuati ulteriori accertamenti ma si parla già di un’assenza di 50-60 giorni. Al 58′ punizione insidiosa di Giuseppe Rossi con Agazzi che devia in corner. Il cagliari si fa vedere al 61′ con Nainggolan che, da ottima posizione, cerca la zampata vincente ma la palla esce di un soffio. Lopez prova la carta Pinilla al posto di Cossu. Al 68′ però sono ancora i viola a rendersi pericolosi, cross di Pasqual deviato sulla traversa da Rossettini. Al 70′ la Fiorentina passa in vantaggio con Borja Valero. Cross dalla sinistra di Pasqual, deviazione di rossi per lo spagnolo che, sul filo del fuorigioco, batte Agazzi. E’ l’1-0. La Fiorentina si limita a controllare la gara ma all’87’ gli uomini di Montella subiscono il pareggio con Pinilla che di testa batte Neto. E’ l’1-1. Nel finale proteste viola per una trattenuta di Murro ai danni di Rossi, proteste che Pizarro paga con il cartellino rosso. Il rigore c’era e questo ha creato non poche polemiche a fine gara con Montella che ha chiesto spiegazioni all’arbitro De Marco.
 
L’ALLENATORE – Nervoso a fine gara Vincenzo Montella: “Ho protestato, a fine gara, con l’arbitro. Accetto l’errore tecnico ma non la diversità di trattamento tra giocatori diversi. Se un giocatore al 90′ sentendosi penalizzato, a ragione o torto, dice a caldo ‘che cazzo fai’ viene espulso perché si permette ad altri giocatori di insultare e gesticolare? La Fiorentina ha fatto una partita di spessore – continua Montella – ma peccato per il risultato finale. La strada è quella giusta. Il rigore su Rossi? Io lo avrei dato, ma non mi arrabbio per questo. Purtroppo l’infortunio di Gomez sembra piuttosto serio”. Su Joaquin, entrato al posto di Cuadrado e poi sostituito da Pizarro, Montella spiega: “Mi aspettavo di più a livello tattico o e di velocità, si accentrava molto invece di stare in fascia e allora ho inserito un centrocampista in più. Non credo che si sia perso il giocatore, ha grande esperienza e sa meglio di me cosa deve fare”.

Ultime notizie