giovedì, 13 Maggio 2021
HomeSezioniFiorentinaPari viola in rimonta a...

Pari viola in rimonta a Bologna

Bologna-Fiorentina

-

La prima partita del 2011 della Fiorentina, ancora scossa per il caso Mutu messo ieri fuori dalla rosa, finisce con un giusto pareggio visto che il Bologna ha dominato la prima frazione di gara mentre la Fiorentina ha meritato il pareggio nel secondo tempo. Dopo soli cinque minuti la difesa della Fiorentina viene freddata da Di Vaio che corregge, di testa, in rete un cross di Casarini. La Fiorentina non riesce a reagire e risponde in maniera confusa con tiri da lontani e lunghi lanci di D’Agostino e Montolivo per Gilardino e Babacar.

La Fiorentina rientra nella ripresa con un altro passo. Il giovane Babacar cresce  e proprio da una sua azione arriva la rete del pari firmata da Santana, su assist di Cerci. I viola prendono coraggio e si rendono pericolosissimi anche con Ljajic (entrato al 74’ al posto di Cerci). A partita ormai conclusa è però il Bologna, ancora con Di Vaio, a provare l’affondo decisivo maBoruc manda a lato di un soffio.

Nella prima gara senza Mutu la fiorentina si consola con Babacar, giovane promettente e Sinisa Mihajlovic, a fine gara, parla anche dell’ex numero dieci viola: “Dobbiamo ripartire dal nostro secondo tempo, purtroppo però il gol subito ci ha tagliato le gambe. Comunque abbiamo rischiato poco. Mercato? Alla società non chiedo nulla, sono contento della mia rosa. Con Babacar e Gilardino siamo a posto, magari valuteremo se cambiare modulo. Il 4-4-2? Abbiamo deciso di mettere un attaccante più vicino a Gilardino, doveva essere Mutu, ma poi… Baba si era allenato bene, gli ho dato fiducia. Non so se Marchionni era arrabbiato all’uscita dal campo, ma sono dell’idea che un giocatore che esce non debba essere felice. Mutu ha mancato di rispetto a tutti, giocatori, società, allenatore e tifosi, l’ho sempre difeso – aggiunge il tecnico – ma ora non posso più. Un giocatore così non mi serve, neanche se fosse il più forte del mondo”.

Ultime notizie