Il tecnico gigliato, insomma, non si butta giù per il 2-0 subito a Napoli nel turno infrasettimanale di campionato, e guarda subito avanti. “Accettiamo con serenità questa sconfitta, che è arrivata anche perchè avevamo accumulato tanta fatica fisica e mentale. Ora dobbiamo ricominciare con l’entusiasmo e la voglia di migliorare una classifica comunque importante”, spiega Prandelli.

Il mister a Napoli ha schierato una Fiorentina diversa dal solito, con un centrocampista in più rispetto allo schema “standard”. “Ho tenuto Pazzini in panchina per un problema muscolare, e ho cercato di mettere il Napoli in difficolta’ a centrocampo, ma abbiamo commesso un errore e loro sono passati in vantaggio alla prima occasione – dice il tecnico viola –  poi abbiamo perso l’equilibrio, anche perchè non conoscevamo benissimo l’assetto tattico di oggi. Nella ripresa abbiamo rimesso un po’ di ordine, ma il Napoli arrivava sempre prima di noi sulla palla”.

Ma la sconfitta di ieri è stata comunque “addolcita” dal risultato del Milan, sconfitto in casa dalla Sampdoria e dunque tenuto a distanza nella lotta per quel quarto posto in classifica che significa Champions League. Ma Prandelli non vuole farsi distrarre. “Noi dobbiamo guardare in casa nostra e pensare a recuperare energie psico-fisiche”, conclude l’allenatore.